Fulberto di Chartres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Fulberto di Chartres
Fulberto nella cattedrale ricostruita
Fulberto nella cattedrale ricostruita

Vescovo

Nascita verso il 960
Morte 1028
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Cattedrale di Chartres
Ricorrenza 10 aprile
Fulberto di Chartres
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Chartres
Nato 960 circa, Aquitania
Deceduto 10 aprile 1028, Chartres

Fulberto di Chartres (Aquitania, 960 circa – Chartres, 10 aprile 1028) è stato un vescovo cattolico e filosofo francese.

È venerato come santo dalla Chiesa cattolica che ne celebra la memoria il 10 aprile.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Conobbe Gerberto d'Aurillac, il futuro papa Silvestro II, nella Biblioteca pontificia e ne fu poi allievo a Reims, dove fu poi precettore di Roberto II, figlio di Ugo Capeto; passò successivamente a Chartres, studiandovi medicina e divenendovi poi insegnante.

Nominato da re Roberto II vescovo di Chartes nel 1006, diede particolare impulso alla locale scuola cattedrale, la cosiddetta Scuola di Chartres, destinata a notevole fama: non vi si apprendeva soltanto la teologia, ma anche la geometria, la medicina e la filosofia e vi si avranno numerosi e fedeli discepoli. Mise al servizio della liturgia ecclesiastica le sue capacità musicali e, membro del Consiglio di Stato, prese parte attiva alla vicende politiche francesi.

Quando, nel 1020, la cattedrale di Chartres fu distrutta da un incendio, Fulberto si adoperò perché fosse subito ricostruita una nuova.

Restano di lui lettere, poesie, sermoni e agiografie. Pur dando preminenza ai valori della fede, così da ritenere che l’esistenza delle sostanze spirituali sia unicamente un problema di fede, in filosofia fu un platonico così da esprimersi, sul problema degli universali, come un realista, sostenendo l'esistenza obiettiva delle essenze.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Patrologiae cursus completus, PL CXLI 189 - 368, Parisiis, 1855.

Studi[modifica | modifica sorgente]

  • L. C. MacKinney, Bishop Fulbert and Education at the School of Chartres, Notre-Dame 1957.
  • G. Baron, Fulbert von Chartres und seine Zeit im Spiegel seiner Briefe, Bamberg 1968.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Chartres Successore BishopCoA PioM.svg
Rodolfo 1006 - 1028 Thierry

Controllo di autorità VIAF: 76363717 LCCN: n88638775