Fue (strumento musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il termine giapponese fue (笛) indica i flauti, in modo particolare quelli traversi, definiti anche yokobue.

I fue hanno un'ampia diffusione trasversale nelle musiche tradizionali giapponesi. Trovano impiego nei repertori folklorici e nel teatro kabuki, con la tipologia nota come shinobue, nel teatro , con la tipologia nota come nōkan, nei differenti repertori del gagaku, la musica di corte giapponese, con tre tipologie chiamate ryūteki, komabue e kagurabue.

Strutturalmente simili fra loro, con una lunghezza compresa tra i 30 e i 60 cm., i vari flauti traversi giapponesi presentano però delle differenze per materiale, lavorazione, intonazione e decorazioni, connesse al genere e al repertorio in cui vengono tradizionalmente utilizzati.

Infine, in giapponese, il termine fue può indicare nel complesso tutti gli aerofoni autoctoni.

Esempi di fue (aerofoni)[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Musica giapponese. Storia e teoria, Lucca, LIM, 1996
  • De Ferranti Hugh, Japanese Musical Instruments, Oxford University Press, 2000
  • Malm William P., Traditional Japanese Music and Musical Instruments. The New Edition, Tokyo-New York-London, Kodansha International, 2000 (+ cd)
  • Sestili Daniele, Musica e tradizione in Asia orientale. Gli scenari contemporanei di Cina, Corea e Giappone, Roma, Squilibri, 2010 (+ cd)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]