Fue (strumento musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
fue
Suzuki Haruo fue.jpg
Il maestro Suzuki Haruo (Nihon gagaku kai) suona un flauto traverso del gagaku
Informazioni generali
Origine Giappone
Classificazione 788.32
Aerofoni labiali
Famiglia Flauti traversi
Utilizzo
Musica dell'Asia Orientale

Il termine giapponese fue (笛) indica i flauti, in modo particolare quelli traversi, definiti anche yokobue.

I fue hanno un'ampia diffusione trasversale nelle musiche tradizionali giapponesi. Trovano impiego nei repertori folklorici e nel teatro kabuki, con la tipologia nota come shinobue, nel teatro , con la tipologia nota come nōkan, nei differenti repertori del gagaku, la musica di corte giapponese, con tre tipologie chiamate ryūteki, komabue e kagurabue.

Strutturalmente simili fra loro, con una lunghezza compresa tra i 30 e i 60 cm., i vari flauti traversi giapponesi presentano però delle differenze per materiale, lavorazione, intonazione e decorazioni, connesse al genere e al repertorio in cui vengono tradizionalmente utilizzati.

Infine, in giapponese, il termine fue può indicare nel complesso tutti gli aerofoni autoctoni.

Esempi di fue (aerofoni)[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Musica giapponese. Storia e teoria, Lucca, LIM, 1996
  • De Ferranti Hugh, Japanese Musical Instruments, Oxford University Press, 2000
  • Malm William P., Traditional Japanese Music and Musical Instruments. The New Edition, Tokyo-New York-London, Kodansha International, 2000 (+ cd)
  • Sestili Daniele, Musica e tradizione in Asia orientale. Gli scenari contemporanei di Cina, Corea e Giappone, Roma, Squilibri, 2010 (+ cd)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]