Fruela I delle Asturie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Fruela I
Fruela I
Statua di Fruela I nel cortile del monastero di San Giuliano a Samos, in Galizia
Re delle Asturie
In carica 757 - 768
Predecessore Alfonso I
Successore Aurelio
Nome completo Fruela di Alfonso
Nascita ca. 740
Morte Cangas de Onís, 768
Padre Alfonso I
Madre Ermesinda
Consorte Munia
Figli Alfonso II

Fruela Alfonso, soprannominato "il Crudele" (El Cruel)[1]. Fruela anche in spagnolo, in catalano, in asturiano e in portoghese, Froila in galiziano (740 circa – Cangas de Onís, 768), fu re delle Asturie tra il 757 e il 768.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Figlio del re delle Asturie, Alfonso I (figlio del duca di Cantabria, Pedro di Cantabria) e di Ermesinda, figlia del principe delle Asturie, Pelayo e di Gaudiosa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 757, alla morte del padre, gli successe sul trono del regno delle Asturie col nome di Fruela I

Subito dopo, sposò Munia, originaria delle regioni basche dell'Alava, catturata durante una campagna militare.

Mappa della penisola iberica verso il 750.

Se i rapporti coi musulmani di al-Andalus furono relativamente tranquilli, la cosiddetta Cronaca di Néjera (o dello Pseudo-Alfonso o Cronaca leonese o Cronaca del Monaco di Silos ) parla invece di un'intensa attività contro i musulmani.

Una serie di vittorie quanto mai dubbie sarebbe da lui stata guadagnata, in particolare si parla di quella di Pontuvium, in Galizia, in cui 54 mila (!) suoi nemici sarebbero caduti e un figlio stesso dell'Emiro ʿAbd al-Rahmān I, ʿUmar (Haumar), sarebbe stato fatto prigioniero e quindi giustiziato.

Riformò il clero del suo reame, proibendo ai chierici di sposarsi e obbligandoli a lasciare le loro spose: cosa che gli procurò l'inimicizia di gran parte di questa parte del clero.

Accorgendosi che suo fratello Vimarano guadagnava le simpatie dell'aristocrazia lo uccise con le sue mani, accusandolo di capeggiare una cospirazione per detronizzarlo. Ciò gli procurò l'ostilità della nobiltà che tramò con successo il suo assassinio a Cangas de Onís, eleggendo come suo successore al trono Aurelio, il primogenito dello zio, Fruela di Cantabria, figlio di Pedro di Cantabria e fratello di Alfonso il Cattolico.

Regno delle Asturie
Asturie
Cruz de Asturias.svg

Alfonso I
Fruela I
Aurelio
Silo con Adosinda
Mauregato
Bermudo I
Alfonso II
Ramiro I
Ordono I
Alfonso III
Fruela II
Modifica

Fruela fondò la città di Oviedo in cui è sepolto insieme a sua moglie.

Matrimonio e discendenza[2][modifica | modifica sorgente]

Verso il 760, Fruela sposò una giovane originaria dell'Alava, Munia, di cui non si conoscono gli ascendenti da cui ebbe due figli:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il soprannome, El Cruel, gli fu dato per la sua ferrea disciplina, e per il fatto che represse duramente una ribellione dei Baschi dell'Álava contro la sua autorità, come pure una dei nobili galiziani nell'anno 766.
  2. ^ (EN) Dinastie reali di Asturie e Leon

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re delle Asturie Successore Escudo de Asturias.png
Alfonso I 757768 Aurelio

Controllo di autorità VIAF: 200743073