Fronte Popolare (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fronte Popolare
Frente Popular
Leader Manuel Azaña Díaz
Stato Spagna Spagna
Fondazione 1936
Dissoluzione 1939
Partito PSOE,
Sinistra Repubblicana,
Partito Comunista di Spagna,
POUM,
Unione Repubblicana
Ideologia Repubblicanesimo,
Socialismo democratico,
Comunismo,
Antifascismo
[senza fonte]
Collocazione Sinistra
Seggi massimi Congreso
256 / 473

Il Fronte Popolare (in lingua spagnola Frente Popular) fu una coalizione elettorale e politica spagnola formatasi in seguito ad un ad un patto firmato nel gennaio 1936, composta da varie organizzazioni di sinistra, creato su iniziativa di Manuel Azaña allo scopo di competere nelle elezioni di quell'anno.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Fronte Popolare sconfisse nelle elezioni del 1936 il Fronte Nazionale (un insieme di partiti di destra, tra cui la CEDA), formando un nuovo governo. Manuel Azaña venne eletto Presidente della Repubblica nel maggio 1936. Nel luglio 1936, Francisco Franco ed altri generali conservatori o monarchici istigarono un colpo di stato che diede inizio alla Guerra Civile Spagnola (1936-1939). Il governo fornì armi ai gruppi organizzati dai sindacati (UGT e CNT) ed ai partiti operai (PSOE, PCE, POUM), che ebbero un iniziale successo nello sconfiggere le forze para-fasciste golpiste a Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia.

Alla fine, tuttavia, l'esercito del Francisco Franco, appoggiato dagli aiuti militari dell'Italia fascista e della Germania nazionalsocialista, riuscì a sconfiggere le forze del governo repubblicano, anche per la frammentazione del Fronte Popolare. Franco avrebbe governato la Spagna con la sua dittatura, fino alla sua morte avvenuta nel 1975.

Compagine politica[modifica | modifica sorgente]

Il Fronte Popolare comprendeva il Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE), l'Unione Generale dei Lavoratori (UGT), il Partito Comunista di Spagna (PCE), il Partito Operaio di Unificazione Marxista (POUM) ed i repubblicani della Sinistra Repubblicana (IR, Izquierda Republicana, guidata da Azaña) e l'Unione Repubblicana (UR), guidata da Diego Martínez Barrio. Questo patto venne appoggiato dai nazionalisti galiziani e catalani e dai sindacati anarchici, come la Confederazione Nazionale Lavoratori (CNT).

Molti anarchici, che avrebbero in seguito combattuto assieme a queste forze durante la guerra civile spagnola, non lo appoggiarono durante le elezioni, invitando all'astensione.

Programma politico[modifica | modifica sorgente]

Il programma politico del Fronte Popolare comprendeva la difesa delle riforme sociali dei primi governi progressisti della seconda repubblica spagnola (1931-1933) e la liberazione dei prigionieri politici della Rivoluzione delle Asturie el 1934.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]