Friso di Orange-Nassau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Friso dei Paesi Bassi)
Friso
Il principe Friso.
Il principe Friso.
Conte di Orange-Nassau
Stemma
Nome completo Giovanni Friso Bernardo Cristiano Davide
Trattamento Altezza Reale
Altri titoli Principe di Orange-Nassau
Nascita Utrecht, 25 settembre 1968
Morte Huis ten Bosch, L'Aia, 12 agosto 2013
Dinastia Orange-Nassau
Padre Claus von Amsberg
Madre Beatrice dei Paesi Bassi
Consorte Principessa Mabel di Orange-Nassau
Figli Contessa Luana
Contessa Zaria

Giovanni Friso di Orange-Nassau (Utrecht, 25 settembre 1968L'Aia, 12 agosto 2013) è stato un principe olandese.

Era il fratello minore del Re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi, e secondogenito della principessa Beatrice dei Paesi Bassi e dello scomparso principe Claus dei Paesi Bassi. Il principe Friso era un membro della Famiglia reale olandese con il titolo di "Conte di Orange-Nassau", ma a causa del suo matrimonio, dal 2004 non era più un membro della Casa reale olandese e in linea di successione al trono olandese, rimanendo invece nella linea di successione al trono britannico e del Reame del Commonwealth.

Il 17 febbraio 2012, il principe Friso rimase sepolto sotto una valanga a Lech, Austria, mentre sciava fuoripista. È morto il 12 agosto 2013, senza mai riprendere conoscenza dal giorno dell'incidente sciistico[1][2].

Infanzia, educazione e lavoro[modifica | modifica sorgente]

Il principe Friso nacque a Utrecht come secondo dei figli della regina Beatrice dei Paesi Bassi e del principe Claus von Amsberg. I suoi padrini erano re Harald V di Norvegia, Johan Christian Barone von Jenisch, J.H. van Roijen, la regina Giuliana dei Paesi Bassi e Christina von Amsberg. Aveva un fratello maggiore, il principe Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi (diventato re il 30 aprile 2013), ed un fratello minore, il principe Costantino. I suoi nonni materni erano la regina Giuliana dei Paesi Bassi ed il principe Bernardo van Lippe-Biesterfeld; quelli paterni Klaus Felix von Amsberg e Gösta von dem Bussche-Haddenhausen.

Nel 1988, studiò ingegneria meccanica all Università della California, Berkeley, dove aderì alla confraternita Delta Kappa Epsilon. Dal 1988 al 1994 studiò alla Technische Universiteit Delft, dove ottenne una laurea in ingegneria aerospaziale. Inoltre, conseguì un MSc degree in economia all'Università Erasmus di Rotterdam. Per preparare se stesso alla possibilità di successione al trono, ha frequentato i corsi di diritto olandese e storia parlamentare.

Il principe Friso ha lavorato dal 1995 fino al 1996 alla sede di Amsterdam della società di consulenza manageriale McKinsey. Dopo aver completato un MBA-programme all'INSEAD, dal 1998 fino al 2003 ha assunto il ruolo di vice presidente di Goldman Sachs a Londra. Dal 2004 è stato co-presidente part time della TNO spaziale a Delft. A partire da ottobre 2006, il principe divenne Direttore Generale presso la sede londinese degli investimenti privati e consulente della società Wolfensohn & Co (fondata da James Wolfensohn, ex Presidente della Banca Mondiale).

Il principe Friso era un co-fondatore del MRI Centre ad Amsterdam ed anche un socio fondatore di Wizz Air, la più grande compagnia aerea low cost dell'Europa centro-orientale; era presidente onorario del Fondo del principe Claus per la Cultura e lo Sviluppo (una carica che deteneva con il fratello minore Costantino). Il principe fungeva anche come regista e direttore di controllo di varie società.

Il principe ricopriva inoltre l'incarico di Direttore Finanziario per una società di arricchimento dell'uranio, la Urenco, che ha i suoi uffici principali in Stoke Poges (nel Berkshire), occupandosi anche di tutti i quattro stabilimenti presenti nei Paesi Bassi, in Germania, nel Regno Unito (Capenhurst) e negli Stati Uniti (Nuovo Messico).

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

il Principe Friso con sua moglie Mabel e le figlie (2010)

Il 30 giugno 2003 venne annunciato che il principe Friso stava per sposare Mabel Wisse Smit. Il gabinetto olandese, tuttavia, non chiese il permesso del parlamento per questo matrimonio; permesso constituzionalmente necessario per permettere al principe Friso di rimanere un membro della Casa reale olandese e nella linea di successione ereditaria per il trono (all'epoca era secondo in questa linea di successione, dopo suo fratello maggiore, il principe Ereditario Guglielmo Alessandro).

Il Primo ministro Jan Peter Balkenende, spiegò che la mancata richiesta era dovuta al fatto che Mabel Wisse Smit, aveva ammesso che sue precedenti dichiarazioni, circa un presunto rapporto con Klaas Bruinsma (1953–1991), noto come un Padrino del commercio della droga olandese, non erano state complete ed accurate.[3] In precedenza aveva dichiarato che aveva avuto contatti per qualche mese con Bruinsma, ma in un contesto informale, non intimo o relativo agli affari e che lei aveva rotto il rapporto nell'apprendere delle attività di Bruinsma.

Questo "abuso di fiducia" fu il motivo per cui il governo non chiese il permesso del Parlamento, rispettando i desideri della coppia.[4] Friso e Mabel, in ogni caso, si sposarono a Delft il 24 aprile 2004, e Mabel Wisse Smit diventò membro della Famiglia Reale Olandese, ma non un membro della Casata Reale Olandese.

Considerando che suo fratello maggiore, il principe Guglielmo Alessandro, era allora l'erede apparente al trono olandese, ed aveva tre figli, era considerato improbabile che l'esclusione del principe Friso dalla successione avesse effetto sulla monarchia nei Paesi Bassi.

Il principe Friso e sua moglie, la principessa Mabel hanno avuto due figlie:

  • Contessa Emma Luana Ninette Sofia, Jonkvrouwe van Amsberg (nata il 26 marzo 2005 a Londra)
  • Contessa Giovanna Zaria Nicolina Milou, Jonkvrouwe van Amsberg (nata il 18 giugno 2006 a Londra)

L'incidente di sci e la morte[modifica | modifica sorgente]

L'ubicazione della valanga, vicino a Lech, Austria.
Re dei Paesi Bassi
Casa di Orange-Nassau
Royal coat of arms of the Netherlands.svg

Guglielmo I (1815 - 1840)
Guglielmo II (1840-1849)
Guglielmo III (1849-1890)
Guglielmina (1890-1948)
Giuliana (1948-1980)
Beatrice (1980-2013)
Guglielmo Alessandro

Il 17 febbraio 2012, il principe Friso rimase sepolto sotto una valanga a Lech, Austria. Venne portato in un ospedale ad Innsbruck.[5][5][6] Le condizioni del principe furono subito descritte come "stabili, ma critiche".[7][8][9][10][11] I membri della famiglia reale, incluse la regina Beatrice e la principessa Mabel, visitarono subito il principe nel reparto di terapia intensiva.[12]

Il 19 febbraio la famiglia reale olandese, emise una dichiarazione, che riportava "La Famiglia Reale è molto grata e profondamente toccata da tutte le espressioni di conforto e simpatia dopo l'incidente di sci di Sua Altezza Reale il Principe Friso. È un grande sostegno per loro in questo momento difficile."[13] Il 24 febbraio, un team medico di Innsbruck annunciò che il principe era rimasto sepolto per 25 minuti, seguiti da 50 minuti di CPR per trattare l'arresto cardiaco.

Il Dr. Wolfgang Koller dichiarò che il giorno prima era stata eseguita una risonanza magnetica che aveva rilevato i seri danni cerebrali subiti dal principe: non era chiaro se avrebbe mai potuto riprendere coscienza.[9] Il 1º marzo, il principe Friso venne trasferito al Wellington Hospital di Londra, la città dove lui e sua moglie avevano vissuto per molti anni.[14] Il 19 novembre fu annunciato che il principe aveva iniziato a mostrare alcuni segni di coscienza: non era però chiaro se si sarebbe potuto risvegliare, e, se ciò fosse avvenuto, in che tipo di stato.[15]

Il 9 luglio 2013 il Principe è stato trasferito all'Huis ten Bosch, residenza reale in Olanda. Si era capito che il suo coma era evoluto in uno stato di minima coscienza. Secondo i medici, inoltre, un ulteriore trattamento ospedaliero non avrebbe avuto alcun valore.[16] Il 12 agosto 2013 il principe Friso muore, all'età di 44 anni, senza mai aver ripreso conoscenza.[1][2] Al momento della morte era con la madre nella Huis ten Bosch mentre suo fratello il re Guglielmo Alessandro e la sua famiglia erano in vacanza in Grecia.

Il principe è stato sepolto con rito privato il 16 agosto 2013 a Lage Vuursche, dove ha trascorso la sua infanzia e dove la principessa Beatrice è tornata a vivere. Il funerale, celebrato dal Rev. Carel ter Linden, si è svolto in forma strettamente privata. I membri del pubblico e dei media non hanno potuto partecipare, così come i membri delle altre famiglie reali ad eccezione del padrino di Friso Harald V di Norvegia. Al funerale era presente Emma Bonino, madrina della contessa Luana. Una cerimonia commemorativa si terrà entro la fine del 2013.[17][18][19]

Denominazione, titoli e nomi[modifica | modifica sorgente]

  • Sua Altezza Reale Principe Giovanni Friso Bernardo Cristiano Davide dei Paesi Bassi, Principe di Orange-Nassau, Jonkheer van Amsberg (25 settembre 1968 - 24 aprile 2004)
  • Sua Altezza Reale Principe Giovanni Friso Bernardo Cristiano Davide di Orange-Nassau, Conte di Orange-Nassau, Jonkheer van Amsberg (24 aprile 2004 - 12 agosto 2013)

Secondo la legge sull'appartenenza alla Casa Reale (2002), il principe Friso perse il titolo di "Principe dei Paesi Bassi" ed il titolo ereditario di 'Principe di Orange-Nassau' contraendo un matrimonio senza un atto di consenso.

Per decreto reale del 19 marzo 2004, numero 126 al principe venne concesso il cognome "Van Oranje-Nassau van Amsberg" ed il titolo ereditario di "Conte di Orange-Nassau" con effetto sul suo matrimonio.

Per lo stesso decreto reale al principe fu consentito di continuare ad utilizzare il suo titolo di "Principe di Orange-Nassau" come personale e titolo non ereditario. Ogni figlio nato dalla coppia avrebbe ricevuto il cognome "Van Oranje-Nassau van Amsberg" è sarebbe stato Conte (Contessa) di "Orange-Nassau" ed avrebbe avuto anche il predicato nobiliare di 'Jonkheer (Jonkvrouw) van Amsberg'. Sua moglie non acquisirà nobiltà in seguito al matrimonio, sebbene le sarà consentito di utilizzare la denominazione ed i titoli di suo marito come titoli di cortesia.

Anche se perdendo il titolo di "Principe dei Paesi Bassi" e l'appellativo regale di accompagnamento, il principe Friso continuerà ad essere denominato Sua Altezza Reale.[20]

Chiamato dalla nascita Principe Giovanni-Friso, nel 2004 la corte reale ha annunciato che egli aveva fatto richiesta che il suo nome fosse semplicemente "Friso" senza il prefisso "Giovanni".

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Gli ascendenti del principe Johan Friso
Principe Johan Friso di Orange-Nassau
(1968-2013)
Padre:
Principe Claus dei Paesi Bassi
(1926-2002)
Nonno:
Klaus Felix von Amsberg
(1890-1953)
Bisnonno:
Wilhelm von Amsberg
(1856-1929)
Bisnonna:
Elise von Vieregge
(1866-1951)
Nonna:
Gösta von dem Bussche-Haddenhausen
(1902-1996)
Bisnonno:
Georg von dem Bussche-Haddenhausen
(1869-1923)
Bisnonna:
Gabriëlle von dem Bussche-Ippenburg
(1877-1973)
Madre:
Regina Beatrice dei Paesi Bassi
(1938- )
Nonno:
Principe Bernardo van Lippe-Biesterfeld
(1911-2004)
Bisnonno:
Principe Bernhard van Lippe-Biesterfeld
(1872-1934)
Bisnonna:
Baronessa Armgard van Sierstorpff-Cramm
(1883-1971)
Nonna:
Regina Giuliana dei Paesi Bassi
(1909-2004)
Bisnonno:
Principe Enrico di Meclemburgo-Schwerin
(1876-1934)
Bisnonna:
Regina Guglielmina dei Paesi Bassi
(1880-1962)

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Stemma del principe Friso.
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi
— [21]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone d'Oro di Nassau - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone d'Oro di Nassau
— 25 settembre 1968
Cavaliere di Gran Croce dell'ordine della Casata d'Orange - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'ordine della Casata d'Orange
Medaglia dell'Investitura della regina Beatrice - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'Investitura della regina Beatrice
— 30 aprile 1980
Medaglia del matrimonio del 2002 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del matrimonio del 2002
— 2 febbraio 2002

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Prins Friso overleden (nl) Telegraaf.nl
  2. ^ a b Olanda, morto il principe Johan Friso A febbraio 2012 fu travolto da una valanga
  3. ^ Prince Weds, Gives Up Any Claim to Throne in Los Angeles Times, 25 aprile 2004. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  4. ^ "Revelations About Dutch Prince's Fiancée Rattle Royal Family"
  5. ^ a b Dutch Prince Johan Friso 'buried by Austria avalanche', BBC News. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  6. ^ Dutch prince rescued from avalanche, 'not out of danger' in Los Angeles Times, 17 febbraio 2012. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  7. ^ Het Koninklijk Huis, Netherlands Government Information Service. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  8. ^ In hospital MSNBC, February 17, 2012
  9. ^ a b (NL) Zeer ernstig hersenletsel Friso, NU.nl, 24 febbraio 2012. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  10. ^ Dutch prince 'may never regain consciousness', AFP, 24 febbraio 2012. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  11. ^ Dutch prince suffers brain damage after avalanche - CNN.com in CNN, 25 febbraio 2012.
  12. ^ http://www.rtl.nl/(/actueel/rtlnieuws/binnenland/)/components/actueel/rtlnieuws/2012/02_februari/19/binnenland/oranjes-dankbaar-voor-steun.xml Oranjes dankbaar en diep geroerd door steun - RTL Nieuws.nl]
  13. ^ Zijne Koninklijke Hoogheid Prins Friso, 19 februari 2012 - 19:13 - Het Koninklijk Huis
  14. ^ (NL) Zijne Koninklijke Hoogheid Prins Friso, 1 maart 2012 - 18:18 [His Royal Highness Prince Friso - 1 March 2012 - 18:18], Het Koninklijk Huis (The [Dutch] Royal House). URL consultato il 1º marzo 2012.
  15. ^ (NL) Af en toe zeer gering bewustzijn bij prins Friso, 19 November 2012 - 13:42. URL consultato il 19 novembre 2012.
  16. ^ Prins Friso ligt nu in Huis ten Bosch, NOS, 9 luglio 2013. URL consultato il 12 agosto 2013.
  17. ^ Prins Friso vrijdag in besloten kring begraven, Nu.nl, 13 augustus 2013, laatst geraadpleegd op 13 augustus 2013
  18. ^ (NL) Prins Friso vrijdag in besloten kring begraven, NU, 13 agosto 2013. URL consultato il 15 agosto 2013.
  19. ^ (NL) Noorse koning bij uitvaart prins Friso, NU, 14 agosto 2013. URL consultato il 15 agosto 2013.
  20. ^ Ministerie van Algemene Zaken | Rijksoverheid.nl
  21. ^ "Noblesse et Royautés", Guests to Victoria of Sweden's wedding, Photo

Collegamenti esterni esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Linea di successione al trono britannico Successore
Principessa Ariane dei Paesi Bassi - Contessa Luana di Orange-Nassau
Predecessore Linea di successione alla Guida del Casato di Amsberg Successore
Primo in linea - Principe Constantijn dei Paesi Bassi