Fringilla montifringilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Peppola
Fringilla montifringilla -Poland -female-8.jpg

Bjorkefink 0003.jpg
Femmina (in alto) e maschio

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Fringillinae
Genere Fringilla
Specie F. montifringilla
Nomenclatura binomiale
Fringilla montifringilla
Linnaeus, 1758
Fringilla montifringilla

La peppola (Fringilla montifringilla Linnaeus, 1758) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi, diffuso in Europa, Nord Africa e Asia.[2]

Descrizioni[modifica | modifica sorgente]

La taglia media è 18 cm di lunghezza e 25 grammi di peso.[senza fonte] Il sottocoda ed il ventre sono bianchi, ali nere, bianche e rossicce, timoniere bruno-nere, petto rossiccio, dorso bruno nella femmina e quasi nero nel maschio, che ha anche il cappuccio nero.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Ha un ampio areale che si estende dall'Europa al Nord Africa all'Asia[1]. Sono stati segnalati rari casi di nidificazione sulle Alpi.

Il bosco di conifere è il suo habitat naturale, ma apprezza anche siepi, parchi urbani e giardini.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Dieta simile a quella del fringuello, basata su semi, bacche, ed invertebrati, specialmente lepidoptera e coleotteri.

Spostamenti[modifica | modifica sorgente]

Le migrazioni sono effettuate in gruppi foltissimi, non è raro incontrare alberi di faggio, in cui è possibile trovare anche centinaia di esemplari di questo uccello, una volta spogliati i faggi, è possibile vederli a terra sui campi arati.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

In Italia è specie protetta in base alla legge sulla caccia 157/92 pertanto chi abbatte, cattura o detiene tale esemplare va incontro a una sanzione penale e al pagamento di un'ammenda fino a euro 1549,00.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Fringilla montifringilla in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli