Friedrichshafen G.III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedrichshafen G.III
FriedrichshafenG3.jpg
Descrizione
Tipo bombardiere
Equipaggio 3
Progettista Karl Gehlen
Costruttore Germania Friedrichshafen
Data primo volo luglio 1917
Data entrata in servizio 1917
Utilizzatore principale Germania Luftstreitkräfte
Esemplari 338
Sviluppato dal Friedrichshafen G.II
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,80 m
Apertura alare 23,70 m
Superficie alare 95,0
Peso a vuoto 2 695 kg
Peso max al decollo 3 930 kg
Propulsione
Motore 2 Mercedes D.IVa
Potenza 260 PS (191 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 135 km/h
Velocità di crociera 118 km/h
Autonomia 5 h
Tangenza 3 000 m
Armamento
Mitragliatrici 2 Parabellum MG 14 calibro 7,92 mm
Bombe 170 kg

i dati sono estratti da "Уголок неба"[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Friedrichshafen G.III, designazione aziendale FF 45, era un bombardiere bimotore biplano realizzato dall'azienda tedesco imperiale Flugzeugbau Friedrichshafen GmbH nei tardi anni dieci del XX secolo.

Utilizzato dai reparti da bombardamento della Luftstreitkräfte, la componente aerea del Deutsches Heer (l'esercito imperiale tedesco), durante la prima guerra mondiale, il G.III sostituì il più leggero Friedrichshafen G.II durante tutte le fasi finali del conflitto.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Versioni[modifica | modifica sorgente]

G.III (FF 45)
prima versione prodotta in serie.
G.IIIa (FF 61)
sviluppo, impennaggio modificato ed autonomia incrementata.
G.IIIb
sviluppo, fusoliera modificata per consentire l'accesso alla postazione difensiva posteriore.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Germania Germania
Polonia Polonia
operò con tre esemplari.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (RU) Friedrichshafen G.II (III) in Уголок неба, http://www.airwar.ru. URL consultato il 19 giugno 2011.
  2. ^ Cynk, Jerzy B. Les Avions de l'Independance Polonaise Parte 3, Le Fana de l'Aviation no.171, Editions Lariviére, febbraio 1984

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) World Aircraft Information Files, London, Bright Star Publishing, File 894 Sheet 47.
  • (DE) Siegfried Borzutzki, Flugzeugbau Friedrichshafen GmbH: Diplom-Ingenieur Theodor Kober, Königswinter, Verlag Markus Burbach, 1993. ISBN 3927513601.
  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, London, Putnam, 1962. ISBN 0-93385-271-1.
  • (EN) Michael John H. Taylor, Jane's encyclopedia of aviation, 2nd Edition, London, Studio Editions, 1989, p. 413. ISBN 0-51710-316-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]