Friedrich von Wrangel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedrich Heinrich Ernst von Wrangel

Friedrich Heinrich Ernst von Wrangel (Stettino, 13 aprile 1784Berlino, 1º novembre 1877) è stato un generale tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il barone von Wrangel (conte nel 1864) nacque a Stettino, nella Pomerania prussiana da una nobile famiglia di tradizioni militari originaria della Baltica. Dopo gli studi a Leida, intraprese la carriera delle armi in cavalleria e durante le Guerre napoleoniche si distinse a Heilsberg (1807) e a Jena, dove ricevette l'onorificenza Pour le mérite.

Successivamente combatté come colonnello dei dragoni la Guerra di Liberazione del 1813 e a Wachau ricevette l'Ordine della Croce di Ferro. Nel 1821 ricevette la promozione a generale maggiore ed entrò a far parte dell'Ordine Teutonico.

Nel 1832 partecipò al soffocamento di alcune rivolte contadine in Posnania e in Slesia. Nel 1849 fu uno dei sostenitori della reazione contro i liberali di Francoforte sul Meno e partecipò al bombardamento di Magonza e Münster. Ricevette poi da Federico Guglielmo IV il comando generale dell'esercito reazionario in Brandenburgo e sconfisse i rivoluzionari a Berlino, riportando il re in città e ristabilendo l'ordine. Per tali atti ricevette l'Ordine dell'Aquila Rossa.

Durante la Seconda guerra dello Schleswig ebbe il comando supremo delle truppe prussiane e sconfisse i danesi a Idstedt, prendendo prigioniero il generale danese Gerhard Christoph von Krogh. Sconfisse nuovamente i danesi di Christian Julius de Meza a Lundby.

In vecchiaia fu ministro della guerra: entrato in aperto contrasto con i sostenitori delle teorie di Moltke e Roon, venne sostituito da Bogdan von Hutten-Czarski.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 74629720