Friedrich Hund

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedrich Hund negli anni venti

Friedrich Hund (Karlsruhe, 4 febbraio 1896Gottinga, 31 marzo 1997) è stato un fisico tedesco. Studiò matematica, fisica e geografia alle università di Marburgo e Gottinga dove conseguì il dottorato in fisica nel 1922. Nel 1926 fu a Copenaghen da Bohr. Iniziò la carriera accademica a Rostock nel 1927 e successivamente, tra il 1929 ed il 1956, fu professore a Lipsia, Jena e Francoforte sul Meno; nel 1957 ritornò all'università di Gottinga dove sarebbe rimasto fino al ritiro. Insegnò sempre fisica teorica ad eccezione del periodo a Leipzig dove tenne il corso di fisica matematica.[1]

Ha dato un importante contributo alle teorie quantistiche con la definizione di alcune regole che portano il suo nome e che hanno grande importanza in chimica quantistica; in generale si parla di regola della massima molteplicità di spin. Insieme a Mulliken descrive gli orbitali molecolari.

Per i suoi studi gli furono assegnati vari premi tra cui la Medaglia Max Planck[2]. Dopo la sua morte gli sono state intitolate una via a Jena[2] e una piazza a Gottinga.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Friedrich Hund (1896 - 1997) Lebenslauf
  2. ^ a b c Friedrich Hund (1896 - 1997) Diplome, Ehrungen, Medaillen und Orden

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • H. Rechenberg, G. Wiemers Friedrich Hund (1896-1997). Sächsische Lebensbilder, 2004

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 108540231 LCCN: n83826468