Frick Collection

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frick Collection
La sede della Frick Collection sulla Fifth Avenue a New York
La sede della Frick Collection sulla Fifth Avenue a New York
Tipo Arte, pinacoteca
Data fondazione 1935
Fondatori Henry Clay Frick (1849-1919) e Helen Clay Frick (1888 - 1984)
Indirizzo 1 East 70th Street - New York
Visitatori 330,000 ([[{{{Anno visitatori}}}]])
Sito www.frick.org

La Frick Collection è un museo sito a Manhattan nei pressi del Central Park a New York. Esso è ubicato nella Henry Clay Frick House, ex residenza del magnate dell'acciaio Henry Clay Frick, progettata dall'architetto Thomas Hastings e costruita fra il 1913 ed 1914.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Frick Collection è uno dei più importanti piccoli musei degli Stati Uniti. Essa comprende una notevole collezione di dipinti di grandi maestri allestita in sedici gallerie tematiche. I quadri sono raggruppati secondo criteri decisi dal suo donatore. Dopo la morte del Henry Clay Frick nel 1919, sua figlia Helen Clay Frick ampliò la collezione nel 1933 aggiungendo un terzo degli oggetti d'arte. Due successive acquisizioni di opere d'arte sono avvenute nel 1977 e nel 2011. La collezione ora presenta alcuni dei più importanti capolavori della pittura europea, oltre a sculture e porcellane. Sono presenti ed esposti anche mobili d'epoca e tappeti antichi.

Il palazzo che ospita il museo è costituito da un intero isolato che si affaccia sulla Fifth Avenue e fa angolo con la East 70th Street. Il nucleo principale del complesso fu costruito dall'architetto Thomas Hastings (1860-1929) del gruppo Carrère and Hastings tra il 1913 e 1914. In seguito alla morte di Henry Frick fu commissionato a John Russel Pope l'ampliamento dell'intero edificio con l'aggiunta della Oval Room e della East Gallery, e nel 1935 la collezione aprì al pubblico. Nel 1977 venne inaugurato il grande giardino che si affaccia sulla 70ma strada, disegnato da Russel Page, e nello stesso momento si aggiunse il padiglione d'ingresso (Reception Hall) e due nuove gallerie per le esposizioni temporanee su disegno di Harry van Dyke, John Barrington Bayley e G. Frederick Poehler.

L'ingresso al museo è segnato dalla grande Fragonard Room, che ospita la grande serie dipinta da Jean-Honoré Fragonard con il Progresso dell'Amore, arredata con mobili francesi del Settecento e porcellane di Sèvres. Segue la Living Hall, che ospita i capolavori di Hans Holbein, El Greco, Tiziano e Bellini, che col suo San Francesco rappresenta una delle opere più significative della collezione per quanto riguarda il Rinascimento Italiano. La grande West Gallery ospita i capolavori del paesaggio di Costable, Ruisdael e Corot e i ritratti di Rembrandt e Velàzquez. Nella Enamels Room si trova uno dei tre dipinti di Vermeer della collezione, Mistress and Maid, l'ultimo dipinto acquistato da Henry Frick, oltre al pannello del polittico agostiniano di Piero della Francesca con San Giovanni Evangelista. La East Gallery accoglie dipinti di Goya, Van Dyck, Greuze, e conduce alla Garden Court e al giardino interno diminato dalla fontana.

Opere più rappresentative[modifica | modifica wikitesto]

Fra i quadri esposti figurano il capolavoro di Jean-Honoré Fragonard, The Progress of Love, tre dipinti di Johannes Vermeer compreso Mistress and Maid.

Giovanni Bellini
Gianlorenzo Bernini
Cimabue (attr.)
Gentile da Fabriano
Francesco Laurana
Piero della Francesca
Antonio del Pollaiolo
Tiziano
Verrocchio

Sono presenti altri capolavori di:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]