Freaked - Sgorbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Freaked - Sgorbi
Titolo originale Freaked
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1993
Durata 80 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere comico, orrore
Regia Alex Winter
Tom Stern
Soggetto Tim Burns
Tom Stern
Alex Winter
Sceneggiatura Tim Burns
Tom Stern
Alex Winter
Produttore Stephen Chiodo
Harry J. Ufland
Mary Jane Ufland
Interpreti e personaggi

Freaked - Sgorbi (originariamente chiamato Hideous Mutant Freekz, titolo originale inglese Freaked) è una commedia horror americana del 1993, diretta da Tom Stern ed Alex Winter, scritto da Stern, Winter e Tim Burns. I tre erano stati coinvolti in uno sketch televisivo su MTV chiamato The Idiot Box, da cui Freaked eredita la surreale comicità.

Al principio Freaked sarebbe dovuto essere un film dell'orrore avente per protagonisti la band musicale "Butthole Surfers",[1]. In seguito Freaked fu riscritto e rimaneggiato più volte, diventando una commedia horror ambientata in un circo itinerante specializzato nell'esibizione di freaks, persone con gravi deformità fisiche esibite come fenomeni da baraccone.

Infine Freaked fu notato dalla 20th Century Fox. Nuovamente inizialmente ostacolato da una serie di proiezioni di test insoddisfacente, giudicato troppo "strano" per essere vendibile, Freaked fu proiettato in un piccolo numero di cinema negli U.S.A.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film, preceduto da un piccolo easter egg dedicato a The Idiot Box è in realtà il flashback delle avventure di Ricky Coogin (Alex Winter), giovane attore ed ex enfant prodige, che racconta all'affascinante Skye Daley (Brooke Shields) le sue disavventure. Skye Daley, presentatrice di un programma televisivo in stile talk show, mostra Ricky Coogin in ombra, sicché il suo profilo appare orribilmente sfigurato, come implica anche il dialogo tra i due.

Nel flashback Ricky Coogin viene mostrato accettare di pubblicizzare per la E.E.S. ('Everything Except Shoes Corporation': 'Tutto tranne le scarpe' in Italiano) un fertilizzante dichiarato tossico in America, lo "Zygrot 24". Coogin, egocentrico ed avaro, accetta per una ingente somma di denaro, e si lascia convincere dal presidente della compagnia (William Sadler) a partecipare ad un tour pubblicitario in Sud America, unico mercato rimasto per lo Zygrot, assieme al suo amico rozzo e maschilista Eddie (Michael Stoyanov).

Inizialmente tallonato dal suo autonominatosi miglior fan, Stuey Gluck (Alex Zuckerman), un ragazzino corpulento ed irritante preoccupato per la carriera di Ricky, Ricky riesce a sbarazzarsene in tempo per arrivare a Santa Flan. Viene accolto da un gruppo di protesta contro lo Zygrot 24, capeggiato dall'affascinante femminista ed ambientalista Julie (Megan Ward). Ricky ed Eddie, travestiti da protestanti, riescono a convincere Julie a seguirli, nonostante la ragazza scopra relativamente presto le loro identità. Julie chiede ai ragazzi di portarla a vedere "Freek Land", un circo dove vengono esibiti i freaks. Arrivati oltre l'orario di chiusura, vengono accolti dal proprietario Elijah C. Skuggs (Randy Quaid), ed il suo braccio destro, un freak denominato Rospo con una lingua prensile ed una forza superiore (Jaime Cardriche).

Col pretesto di mostrare ai ragazzi i suoi nuovi freaks, Elijah sottopone il trio ad un macchinario che, usando lo Zygrot-24, può trasformare persone normali in freaks. Così Julie ed Ernie diventano una coppia di gemelli siamesi, che condividono un unico corpo con due teste (entrambi sono in controllo di una gamba ed un braccio), e Ricky diventa "la Bestia Umana", una creatura il cui solo lato sinistro del corpo è grottescamente deformato, somigliante ad un gargoyle. Elijah, scontento perché la trasformazione di Ricky è incompleta a causa della mancanza di Zygrot, manda i tre ragazzi nei loro alloggi.

Ricky incontra così gli altri freaks: Ortiz l'Uomo Lupo (Keanu Reeves), il leader del gruppo; il Verme (Derek McGrath), un entomologo mutato in un verme umano; Naso (Jeff Kahn), la cui testa è occupata da un enorme naso; Cowboy (John Hawkes), una mucca dall'aspetto umanoide; la Donna Barbuta (Mr. T); Calzino (Bobcat Goldthwait), che ha un pupazzo di calza al posto della testa; la Fiamma Umana (Lee Arenberg), che emette una flatulenza infuocata; Rosie la Testa di Rocchetto; L'Orribile Uomo Rana (Tim Burns), un Francese intrappolato in una muta da sub; e lo scheletro animato Paul Lynde. Ricky all'inizio rifiuta la sua condizione, quindi anche l'amicizia dei Freaks, ma grazie all'aiuto di Verme comincia ad abituarsi alla sua condizione. Scoprendo di avere sviluppato un collegamento telepatico con Stuey, cerca di raccontargli la sua storia. Stuey decide così di raccontare tutto al Weekly World News, attirando su di sé l'attenzione dell'E.E.S.

Nel frattempo Elijah organizza un'esibizione pubblica dei Freaks, alla quale partecipa anche Ricky, interpretando il soliloquio del Riccardo III di Shakespeare, sottotitolato in originale nel riassunto per gli illetterati in "I'm ugly. I never get laid" ("Sono orrendo. Non faccio mai sesso"). Quando un rappresentante dell'E.E.S. presente rifiuta di aiutare Ricky, e gli comunica il suo licenziamento, Ricky lo decapita col suo arto mostruoso, scatenando l'ira della folla e l'interesse di Elijah, che comincia a pianificare un nuovo spettacolo.

Il mattino dopo, rifiutato dagli altri Freaks che stanno cercando di evadere, Ricky organizza un suo piano di fuga, ma viene catturato da Elijah, il quale, anziché ucciderlo, gli rivela che nel nuovo spettacolo Ricky sarà trasformato in un "Supermostro" che ucciderà gli altri Freaks, ormai diventati inutili, in diretta. Tornato all'accampamento, Ricky cerca di avvisare i Freaks in fuga, i quali non lo ascoltano fino al momento in cui Ortiz viene crivellato di pallottole dai guardiani dell'accampamento, gli "Occhi Rasta" (due occhi enormi dalle tendenze Rastafariane). Ricky viene finalmente accettato dai Freaks, nonché da Julie.

I Freaks decidono così di procurarsi dello Zygrot 24 per creare un unguento che possa trasformare Ricky in un "supermostro" buono in grado di salvare i Freaks invece di ucciderli. I Freaks riescono nel creare l'unguento, ma vengono trovati dagli Occhi Rasta, che uccidono Calzino e fanno perdere a Ricky l'unguento. Ricky comunque ruba degli amaretti, che divide tra i freaks.

Nel frattempo la E.E.S. arriva al circo, portando del nuovo Zygrot-24 e proponendo ad Elijah un piano per trasformare la popolazione mondiale in una popolazione di mutanti ottimizzati per il lavoro. Ricky percepisce la presenza di un imprigionato Stuey, al quale ordina di recuperare l'unguento.

Una serie di errori però portano Stuey ad essere contaminato con l'unguento creato da Ricky, diventando un "Supermostro" buono, e Ricky ad essere contaminato dall'unguento di Elijah, diventando un "Supermostro" malvagio. I due supermostri cominciano a combattere. Nel corso della battaglia Elijah si rivolta contro la E.E.S., colpevole di aver cercato di rubargli la macchina Crea-Mostri, e trasforma tutti i componenti del consiglio di amministrazione in una scarpa enorme, i Freaks riescono a far esplodere Rospo facendogli ingoiare dei petardi, e Ricky recupera il controllo di sé stesso mediante la compassione.

Ricky così cattura Elijah, che gli rivela che, in cambio della vita, potrebbe consegnare ai freaks un antidoto per la loro condizione contenuto in una confezione di amaretti. Realizzando di aver già ingoiato l'antidoto, Ricky butta Elijah nello Zygrot, dal quale riemerge mutato in una creatura che dalla vita in su è identica a Skye Daley. L'FBI interviene per fucilarlo.

Alla fine del Flashback viene rivelato che la sagoma deforme di Ricky era dovuta ad un mero gioco di luci, e Ricky, ormai tornato normale, mostra tutti i freaks, ora guariti, tranne Verme (al quale non piacciono gli amaretti, e quindi non ha mai assunto l'antidoto), Ortiz (non presente durante la distribuzione dell'antidoto) e Stuey (contaminato dopo la distribuzione degli amaretti). Skye rivela di essere Elijah, che aggredisce Ricky. Julie riesce comunque a sparare Elijah, salvare Ricky e ricongiungersi con lui, mentre Ernie spara nuovamente Elijah, rivelato comunque vivo durante i titoli.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^  Stern, Tom; Winter, Alex. . Anchor Bay, , 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]