Franz von Soxhlet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franz Ritter von Soxhlet

Franz Ritter von Soxhlet (12 gennaio 18485 maggio 1926) è stato un chimico tedesco.

Inventò l'Estrattore Soxhlet nel 1879 e nel 1886 (quattro anni dopo la scoperta da parte di Robert Koch del batterio della tubercolosi) propose che la pastorizzazione fosse applicata anche al latte che all'epoca veniva consumato principalmente crudo ed era la causa di molte morti per diarrea a causa della proliferazione dei batteri.

L'estrattore deriva da uno strumento inventato dall'alchimista Maria l'ebrea[1]. Anche il chimico Anselme Payen sperimentò in quest'ambito all'inizio del 1800.

Estrattore Soxhlet

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ World of Chemistry, Thomson Gale, 2006.

Referenze[modifica | modifica sorgente]

  • Rosenau, M.J.: The Milk Question, Haughton Mifflin Company, Boston, 1913.
  • Soxhlet, F.: Die gewichtsanalytische Bestimmung des Milchfettes, Polytechnisches J. (Dingler's) 1879, 232, 461
  • Rommel, Otto: Franz von Soxhlet Münchener Medizinische Wochenschrift 73 (1926) 994-995
  • Österreichisches Biographisches Lexikon, XII. Band, [Schwarz] Marie - Spannagel Rudolf, Wien 2005

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Herzfeld: Franz von Soxhlet †. In: Die Deutsche Zuckerindustrie Jg. 51, 1926, S. 501-502.
  • Theodor Henkel: Franz von Soxhlet zum Gedächtnis. In: Süddeutsche Molkerei-Zeitung Jg. 46, 1926, S. 493-494 (m. Bild u. Schriftenverzeichnis).

Controllo di autorità VIAF: 30314701