Franz Xaver Feuchtmayr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parrocchiale di Dießen am Ammersee

Franz Xaver Feuchtmayr, il Vecchio (Wessobrunn, 11 agosto 1698Augusta, 28 aprile 1764), è stato uno stuccatore tedesco. Grande esponente della Scuola di Wessobrunn e del Rococò.


È uno dei membri più importanti della celebre famiglia dei Feuchtmayer, (o Feuchtmeyer , Feuchtmayr , Feichtmair, Feichtmayr ). Erano una famiglia di artisti di Wessobrunn, attivi nel XVII e XVIII secolo nel sud della Germania, Alto Adige e Svizzera che lavorarono come stuccatori, scultori, pittori, architetti e incisori.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Franz Xaver Feuchtmayer era il figlio di Michael Feuchtmayer (morto nel 1667) e il fratello di Johann Michael Feuchtmayer il Giovane (1709-1772).

Riguardo l'educazione di Franz Xaver si sa poco (forse in Tirolo). Appare per la prima volta menzionato ad Augusta nel 1727 come proprietario di una casa e nel 1730 membro della Hofschutz a Monaco di Baviera.

Lavorò spesso a fianco del fratello Johann Michael, ma anche con Johann Michael Fischer e i celebri fratelli Matteo e Ignaz Günther, dove concepì come un stuccatore, la decorazione di alcune delle chiese più importanti di Svevia, Baviera, Franconia e del Tirolo. Stilisticamente Franz Xaver si sviluppò da decoratore a vero stilista dell'alta espressione dello stile Rococò. I suoi lavori vengono spesso descritti come "sontuosi,"[1] "delicati" e "vigorosi"[2].

Le Opere[modifica | modifica sorgente]

Note e referenze[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Germany: A Phaidon Cultural Guide. Oxford: Phaidon, 1985. p. 338. ISBN 0-7148-2354-6.
  2. ^ Austria: A Phaidon Cultural Guide. Oxford: Phaidon, 1985. p. 84. ISBN 0-7148-2376-7

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Hugo Fast, Uta Schedler: Lexikon der Wessobrunner Künstler und Handwerker. Ed. Schnell und Steiner, Monaco e Zurigo 1988, ISBN 3-7954-0222-0 .
  • (EN) Germany: A Phaidon Cultural Guide. Oxford: Phaidon, 1985. ISBN 0-7148-2354-6.
  • (EN) Austria: A Phaidon Cultural Guide. Oxford: Phaidon, 1985. ISBN 0-7148-2376-7.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 50073121