Franko B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franko B (Milano, 1960) è un artista, performance artist, scultore, pittore, videomaker, italiano, figura di spicco del movimento della body art degli anni '90.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Franko B è un performance artist della scena londinese, dove vive fin da giovane. Studiò belle arti al Camberwell College of Arts fra il 1986 e il 1987 e al Chelsea College of Art fra il 1987 e il 1999. Il suo lavoro fu originariamente basato sul sangue e sulla ritualizzazione della violazione del proprio corpo.[1]

Tra il 1997 ed il 1998 collabora con la rivista italiana di arte e cultura contemporanea Virus mutations, diretta da Francesca Alfano Miglietti.

In seguito la sua ricerca volse verso una inclinazione più multidisciplinare, esplorando mezzi come Video, fotografia, scultura, pittura, installazioni.

Le sue performance vennero rappresentate al Institute of Contemporary Arts di Londra fra il 1996 ed il 2008 alla South London Gallery fra il 1999 e il 2004, al Centre of Attention nel 2000, alla Tate Modern nel 2002 alla Ikon Gallery di Birmingham nel 2005, Arnolfini di Bristol in 2007, al Bluecoat Centre di Liverpool nel 2008, al Contemporanea festival di Prato nel 2009. Ha esposto lavori a Zagabria, Città del Messico, Milano, Amsterdam, Anversa, Copenaghen, Madrid, Vienna, Bruxelles, Cork e Siena.

Attualmente è docente di scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Macerata e tiene lezioni presso numerose scuole d'Arte, fra cui St. Martins School of Art di Londra, Ruskin School of Fine Art di Oxford e Chelsea College of Art di Londra.

Il suo lavoro è stato pubblicato su quattro monografie: Franko B (Black Dog Publishing 1998), Oh Lover Boy, (Black Dog Publishing 2000), Blinded by Love (Damiani Editore 2006) and I Still Love (Motta/Il Sole 24 Ore, Milan, 2010).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Campbell, P 'The Body in performance' Vol 10 (2004) London: Routledge

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alfano Miglietti, Francesca: Identità mutanti, Dalla piega alla piaga: esseri delle contaminazioni contemporanee, Costa & Nolan, Genova, 1997
  • Alfano Miglietti, Francesca: Estensioni, Costa & Nolan/Virus Mutations, Milano 1997
  • Goldberg, RoseLee: Performance: Live Art Since 1960, Thames & Hudson, 1998
  • Alfano Miglietti, Francesca: Rosso Vivo, Mutazione, Trasfigurazione e sangue nell' Arte Contemporanea, Electa, Milano, 1999
  • Vergine, Lea: Body art e storie simili - Il corpo come linguaggio, Skira, Milano, 2000
  • Tinti, Gabriele: Ma non hanno mutato noi - conversazione con Franko B, Argo nº 16, Cattedrale, Ancona 2010

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]