Frankenstein (anime)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Frankenstein
anime
No immagini.png
Titolo originale Kyofu Densetsu: Kaiki! Furankenshutain
Regia Yugo Serikawa
Soggetto
Sceneggiatura Akiyoshi Sakai
Studio
Musiche Kentarō Haneda
1ª TV luglio 1981
Durata 98 minuti
Genere

Frankenstein (オッス!帰ってきた孫悟空と仲間たち!! Kyofu Densetsu: Kaiki! Furankenshutain?) è un film giapponese d'animazione per la televisione del 1981 basato sul romanzo di Mary Shelley e sul personaggio dei fumetti Marvel Comics, creato da Roy Thomas e Don Heck, nel 1968.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film ruota attorno alla vita di Victor Frankenstein. Dopo aver creato un mostro insieme al suo partner, Zuckel, il mostro attacca l'assistente e cade da una rupe. Supponendo che il mostro sia morto, Victor torna dalla moglie Elizabeth e dalla figlia Emily. Nel frattempo un ispettore di polizia di nome Bellbeau indaga su alcuni misteriosi omicidi , e Victor viene ricattato dal suo ex assistente, che ha perso un occhio nella sua lotta con il mostro. Victor diventa sempre più paranoico, sino ad avere incubi terrificanti sulla sua creatura, credendo che sia il male puro. Il mostro è sopravvissuto alla sua caduta, e ha rubato vestiti e cibo dagli abitanti del villaggio, che ha ucciso nella sua confusione, tra cui Zuckel. La figlia di Victor, Emily, passa il tempo con suo nonno, un uomo cieco, saggio, che ha avvertito il figlio Victor sui suoi esperimenti. Quando il mostro trova rifugio nella capanna del nonno, instaura un rapporto di amicizia con Emily e con il nonno, perché in realtà, lui non è malvagio, ma vuole solo essere amato. Emily e il nonno gli danno il nome di Franken. Victor ha voluto liberarsi di tutte le prove dei suoi esperimenti, così ha deciso di cacciare il mostro verso il basso e sparargli. Da Emily, il mostro viene a conoscenza di Dio.. Quando scoppia un incendio nei boschi, la madre di Emily rimane uccisa, e Franken può solo salvare il nonno di Emily. Quando Philip cerca di uccidere Franken, è accidentalmente ucciso dal mostro. Emily pensa che Franken l'abbia fatto apposta e spara alla sua mano, e Franken è ancora una volta solo. Egli cerca rifugio in una chiesa, dove si inginocchia davanti al crocifisso, e le comunicazioni che sia Cristo e si ha un buco anche se le loro mani, scoppia in lacrime e prega Dio per il perdono. Victor è convinto che la sua creazione ha ucciso la moglie, lo trova la chiesa, ma Franken riesce a sfuggirgli. Il nonno dice a Emily che non era colpa di Franken se Philip è morto, e lei si propone di trovare lui. Fra le montagne, l'ispettore Bellbeau e la sua forza di polizia hanno aperto il fuoco sul mostro. Emily viene in suo soccorso, e per la prima volta, Franken pronuncia il suo nome. Stanco di una vita che non ha mai voluto, il mostro si suicida gettandosi su una scogliera. Victor, reso folle da tutto il terrore che ha causato, si spara al petto. Ispettore Bellbeau visita la tomba di Franken, come il rosso sciarpa Emily ha dato i colpi dei mostri via nel vento.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il film è stato publicizzato anche con il nome di Monster of Frankenstein e Frankenstein: Legend of Terror.
  • In Italia, il film usci in vhs nel 1991 e nel 2004 in dvd, distribuito dalla Mondo Home Entertainment, con il titolo Frankenstein.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]