Frank il carlino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frank
Frank il carlino
Frank il carlino
Universo The Men in Black
Soprannome Agente F[1]
Autore Lowell Cunningham
1ª app. in The Men in Black
Ultima app. in Men in Black II
Voci orig.
Voci italiane
Specie Remooliano
Sesso Maschio
Professione agente MiB

Frank il carlino è un personaggio immaginario dell'universo narrativo tratta dal fumetto The Men in Black, ed oltre che nei primi film e nell'omonima serie animata, compare anche nei videogiochi e negli spin-off della serie.

Frank è un personaggio secondario ricorrente nella saga cinematografica, è un alieno con l'aspetto di un carlino parlante che opera più volte come consulente di politica aliena dei due protagonisti, gli agenti J e K.

Nei film è interpretato da un carlino addestrato di nome Mushu e la sua voce è data da Tim Blaney[2], mentre nella serie animata è doppiato da Eddie Barth[3]. In italiano è doppiato invece da Marco Mete nei film[2] e Angelo Nicotra[3] nella serie animata.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Riguardo al passato di Frank non si conosce nulla, salvo che è un alieno Remooliano residente sulla Terra da molto prima dei fatti del primo lungometraggio, e che ha lavorato tanto di frequente con i MIB da far sì che K lo descriva come il più grande esperto di politica intergalattica a disposizione dell'organizzazione.

Nel terzo film, durante una scena a Coney Island nel 1969 su di un cartellone si può scorgere una sua foto riportante la scritta "The Incredible Speaking Pug", traducibile come: "l'incredibile carlino parlante!".

Men in Black[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Men in Black (film 1997).

Nel primo film della saga cinematografica Frank compare in un piccolo ruolo all'interno di un chiosco vicino ad un uomo immobile, nel momento in cui viene avvicinato da K per essere interrogato su cosa vogliano gli Arquilliani si rivela essere un alieno con grande sorpresa di J, che credeva che il "loro uomo" fosse la persona accanto a lui.

Frank rivela che la Galassia desiderata dagli Arquilliani non è quello che si potrebbe pensare bensì una piccola fonte di energia sottrattagli da una Piattola, prima di lasciare i due alle loro indagini inoltre si rammarica di quanto gli umani non imparino mai che: «Solo perché una cosa è importante non vuol dire che non possa essere molto, molto piccola!».

Men in Black II[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Men in Black II.

Nel secondo film, Frank è visto svolgere lavori d'ufficio al quartier generale dei MIB, dopo che Z rimprovera J di aver neuralizzato anche il suo ultimo partner, T, Frank si offre volontario per assistere J nella sua prossima indagine col nome in codice provvisorio di Agente F.

Dopo un lasso di tempo estremamente breve, e a seguito della de-neuralizzazione di K, Frank lascia l'incarico di partner di J e diviene il nuovo assistente personale di Z.

Men in Black 3[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Men in Black 3.

Nel terzo film il personaggio è assente, tuttavia su una parete della casa di J è possibile vederlo raffigurato in un quadro.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella serie televisiva Men in Black, ipoteticamente collocata dopo il primo film, Frank riveste un ruolo essenzialmente identico a quello svolto nel lungometraggio, l'uomo accanto a lui nel chiosco è rivelato essere un robot che viene fatto parlare premendo un bottone. Viene inoltre mostrato il suo vero aspetto, che tuttavia somiglia comunque a un carlino verde con le antenne e tre code. Dopo l'uscita del secondo film la serie è da considerare non-canonica.
  • Frank è un personaggio secondario nei primi tre videogiochi ispirati alla serie: Men in Black: The Game, Men in Black - The Series: Crashdown e Men in Black II: Alien Escape, mentre nel quarto MIB: Alien Crisis è uno dei protagonisti insieme agli agenti P e C, realizzati appositamente per il gioco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alias attribuitogli in Men in Black II.
  2. ^ a b Frank il carlino in Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.
  3. ^ a b Frank il carlino in Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema