Frank Silvera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frank Alvin Silvera (Kingston, 24 luglio 1914Pasadena, 11 giugno 1970) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Kingston in Giamaica da padre ebreo spagnolo e madre giamaicana[1][2], si trasferì con la famiglia a Boston dove studiò nelle scuole locali. Frequenta in seguito l'Actor's Studio.

Per il volto caratteristico e la carnagione, Silvera ha recitato soprattutto in ruoli da caratterista che evidenziavano l'etnia del personaggio interpretato[3] (dal messicano all'asiatico) grazie al mix di tratti latini e africani, e contribuendo alla notorietà (alla pari di colleghi celebri quali Sidney Poitier) degli attori di colore[4], in un'epoca in cui erano ben pochi gli attori che emergevano nello star system.

Candidato al Tony Award al miglior attore non protagonista in uno spettacolo nel 1963 per l'interpretazione teatrale de La signora delle camelie, ha alternato la sua produzione (iniziata negli anni quaranta) tra piccolo e grande schermo.

Diretto due volte da Stanley Kubrick all'inizio della carriera (Paura e desiderio, 1953, e Il bacio dell'assassino, 1955), Silvera ha partecipato a 14 episodi della serie televisiva Ai confini dell'Arizona nel ruolo di Don Sebastian Montoya.

Muore prematuramente in modo accidentale, folgorato nella sua abitazione a Pasadena, nel giugno 1970.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Clara Rodriguez, Heroes, Lovers, and Others: The Story of Latinos in Hollywood, Oxford University Press, 2008, p. 160, ISBN 0-195-33513-9.
  2. ^ Torriano Berry e Venise T. Berry, Historical Dictionary of African American Cinema, vol. 12, Scarecrow Press, 2007, p. 310, ISBN 0-810-85545-3.
  3. ^ Thehighchapparal
  4. ^ Golden Age Radio Research

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46962320