Frank Doremus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frank Doremus
FrankEDoremusDetroit.jpg

Sindaco di Detroit
Durata mandato 1923 –
1924
Predecessore John C. Lodge
Successore Joseph A. Martin

Frank Ellsworth Doremus (Contea di Venango, 31 agosto 1865Howell, 4 settembre 1947) è stato un politico statunitense, sindaco di Detroit negli anni '20 del Novecento.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Doremus nacque nella Contea di Venango, figlio di Sylvester e Sarah Peake Doremus.[1][2] La famiglia Doremus si trasferì a Ovid, nel Michigan, nel 1866, poi a Portland, Michigan nel 1872.[2] Frank Doremus frequentò le scuole pubbliche di Portland e si laureò in legge a Detroit.[1]

Nel 1882, Doremus iniziò a lavorare nel Portland Observer, poi si prese carico del Pewamo Plain Dealer[2] e fondò il Portland Review nel 1885, che diresse fino al 1899.[1]

Doremus sposò Libby Hatley nel 1890.[2] La coppia ebbe un figlio, Robert.[3]

Divenne avvocato nel 1899 e iniziò a praticare a Detroit.[1]

Fu eletto sindaco di Detroit nel 1923, dopo aver sconfitto l'ex commissario di polizia di Detroit, James Woffendale Inches, nell'elezione generale. Si dimise l'anno successivo per problemi di salute.[1][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Template:CongBio
  2. ^ a b c d Chapman Brothers, Portrait and biographical album of Ionia and Montcalm counties, Mich, Chapman Brothers, 1891, pp. 698–699.
  3. ^ The government of the city of Detroit and Wayne County, Michigan: 1701 to 1907, historical and biographical, illustrated, 1907, pp. 129–130.
  4. ^ Municipal manual of the city of Detroit, 1984.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]