Franco dell'Appenzello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il franco (Frank) fu la valuta del Canton Appenzello Esterno tra il 1798 ed il 1850. Era suddiviso in 10 Batzen, ognuno dal valore di 4 Kreuzer o 16 Pfennige.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Frank era dal 1798 la valuta della Repubblica Elvetica, la repubblica creata dai francesi. Nel 1803, in seguito all'Atto di Mediazione la Repubblica Elvetica cessò di esistere ed il diritto di coniazione passò ai singoli Cantoni.

L'Appenzello Esterno emise le sue monete tra il 1808 ed il 1816. Nel 1850, il diritto di coniazione passò alla confederazione con un tasso di 1½ CHF= 1 Frank dell'Appenzello Esterno.

Monete[modifica | modifica sorgente]

Sono state emesse le seguenti monete:

argento
4 Franken (Neutaler) 2 Franken Halbe Franken
1812, 1816 1812 1809
biglione
Batzen Halbe Batzen Kreutzer
1808, 1816 1808, 1809, 1816 1813
rame
Pfennige    
1816    


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Krause, Chester L. and Clifford Mishler (1991). Standard Catalog of World Coins: 1801-1991, 18th ed., Krause Publications. ISBN 0-87341-150-1.
  • Hans-Peter Capon: HMZ-Katalog Schweiz - Liechtenstein 15. Jahrhundert bis Gegenwarts. Zürich, 1995. ISBN 3-9520814-0-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]