Franco Emanuel Solinas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franco Emanuel Solinas (Ozieri, 25 settembre 1925Santa Margherita Ligure, 5 febbraio 2005) è stato un pittore e poeta italiano.

Ha frequentato l'Istituto d'Arte di Sassari e successivamente l'accademia di Livorno creata dai post-macchiaioli toscani studiando sotto la guida di grandi artisti come De Dominici, Natali e Romiti noti esponenti della scuola di G.Natali.

A Roma frequenta l'Osteria Fratelli Menghi, noto punto di ritrovo per pittori, registi, sceneggiatori, scrittori e poeti tra gli anni '40 e '70.

Ha vinto numerose competizioni ottenendo riconoscimenti internazionali tra i quali il primo premio Città di Lugano nel 1990 con l'opera Africa Amara ed il premio Delpino a Santa Margherita Ligure nel 1992 con la raccolta di poesie Fozas de Olia. Le sue opere sono presenti in molte collezione private in tutto il mondo ed esposte attualmente alla Avant Gallery di San Francisco.

Il critico Servolini ha definito l'opera del Solinas "frutto di immeditezza nel cogliere gli aspetti della vita, segno indistinguibile di un pittore nato..", mentre il giornalista Mario Barrai nel mensile Sammargheritese il "Bacherontius" ne ha messo in luce il carattere forte e nello stesso tempo riflessivo, "sempre in bilico tra il trionfo ed il pianto".

Significativi i suoi paesaggi nei quali celebra il suo amore per la natura della sua terra d'origine, la Sardegna, e di quella ormai adottiva, la Liguria.

Negli ultimi anni era solito trascorrere le sue estati a Portofino, città che amava profondamente e dalla quale altrettanto profondamente è stato amato, dove incontrava turisti e locali per parlare del suo amore per quell'angolo di paradiso chiamato Tigullio e per quella natura incontaminata che con la sua passione sanguigna ha contribuito negli anni a difendere.

Tutte le sue opere sono rigorosamente tratte dal vero.