Franco Cortese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franco Cortese
FrancoCortese.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Ruolo Pilota
Squadra Alfa Romeo, Maserati, Bugatti e Ferrari
Ritirato 1958
 

Franco Cortese (Oggebbio, 10 febbraio 1903Milano, 13 novembre 1986) è stato un pilota automobilistico italiano. Fu il primo pilota e collaudatore della Ferrari [1]. Detiene un record, partecipò a 14 Mille Miglia (1927-1956).

Iniziò la sua carriera nell’Itala (1926), quindi guidò le vetture di molte Case automobilistiche, tra cui l’Alfa Romeo, la Maserati, la Bugatti e la Ferrari. Con la Maserati partecipò alla classe voiturette (1937-1939). Fondò la Scuderia Ambrosiana con Giovanni Lurani e Luigi Villoresi (1937).

Franco Cortese divenne famoso per la sua collaborazione con la Ferrari (1947-1951), di cui fu il primo pilota e collaudatore, guidando una Ferrari 125 S. Le sue principali vittorie furono nel 1947 al Gran Premio di Roma, al Circuito di Vercelli, al Circuito di Vigevano ed al Circuito di Varese. Nel 1950 vinse il Gran Premio di Napoli, e nel 1951 si aggiudicò con la Frazer Nash la Targa Florio, ed ancora con la Ferrari nel 1956 vinse il campionato italiano per le vetture con cilindrata 2 L con una Ferrari 500

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Franco Cortese su “virtualcar.it”