Franco Brienza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franco Brienza
Franco Brienza.JPG
Franco Brienza con la maglia dell'Atalanta
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Cesena Cesena
Carriera
Giovanili
1985-1994
1994-1995
1995-1997
1997-1999
Campagnano
Isolotto
Imolese Imolese
Foggia Foggia
Squadre di club1
1995-1997 Imolese Imolese 2 (0)
1997-2000 Foggia Foggia 59 (8)
2000-2002 Palermo Palermo 60 (4)
2002-2003 Ascoli Ascoli 30 (7)
2003-2004 Palermo Palermo 18 (1)
2004 Perugia Perugia 12 (2)[1]
2004-2008 Palermo Palermo 90 (12)
2008-2010 Reggina Reggina 81 (23)
2010-2012 Siena Siena 65 (11)
2012-2013 Palermo Palermo 17 (1)
2013-2014 Atalanta Atalanta 24 (1)
2014- Cesena Cesena 2 (0)
Nazionale
2005 Italia Italia 2 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 agosto 2014

Franco Brienza (Cantù, 19 marzo 1979) è un calciatore italiano, centrocampista o attaccante del Cesena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con Isabella Forte[2], che gli ha dato la primogenita Denise e il secondogenito Daniel, nato il 10 dicembre 2012[3].

Il 24 marzo 2009 il nome di Franco Brienza è inserito nella lista degli indagati, insieme a Salvatore Aronica e Vincenzo Montalbano, per l'inchiesta su presunte combine di partite del Palermo disposte dalla mafia. L'inchiesta che lo riguarda si riferisce al 2003 quando Brienza vestiva la maglia dell'Ascoli[4].

Nel settembre dello stesso anno la Procura di Palermo ha archiviato l'indagine, anche perché il reato sarebbe caduto in prescrizione[5].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Fantasista brevilineo mancino, predilige il ruolo di trequartista ma può giocare indifferentemente come esterno destro con tendenza ad accentrarsi o al limite come seconda punta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cantù, ma originario di Ischia, inizia a giocare a calcio a 6 anni nel Campagnano[6], scuola calcio ischitana, poi nell'Isolotto[7], società satellite della Fiorentina[6], trasferendosi poi all'Imolese nel 1995[8].

Nel 1997 passa al Foggia e, dopo aver disputato due stagioni con la formazione Primavera, esordisce a 18 anni in Serie B.

Palermo, Ascoli e Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 passa al Palermo in Serie C1, con cui vince il campionato ottenendo la promozione in Serie B[9]: gioca 32 partite di campionato (con 2 gol all'attivo) ed una partita nella Coppa Italia di Serie C. L'esordio in maglia rosanero avviene il 10 settembre 2000 in Palermo-Giulianova (2-0) subentrando a Emilio Belmonte al 73'.[10]

Nel 2002 passa in prestito all'Ascoli[11], sempre in Serie B, e realizza 7 reti giocando come seconda punta.

Nel 2003 torna a Palermo, e, dopo il girone d'andata, il 30 gennaio 2004 passa al Perugia in Serie A, nell'ambito della trattativa che ha portato Fabio Grosso in rosanero[12]. Esordisce nel massimo campionato italiano l'8 febbraio 2004 in Milan-Perugia (2-1) e realizza 2 reti in 12 partite, spesso subentrando a gare iniziate.

Nella stagione 2004-2005 gioca con il Palermo neopromosso in Serie A e raggiunge la soglia delle 10 reti, segnando peraltro alla Juventus nella vittoria dei rosanero per 1-0[9][13]. Nella stagione 2005-2006, oltre a un gol segnato in 27 incontri di campionato, colleziona 13 presenze in Coppa UEFA – le prime in ambito internazionale dopo il sesto posto del campionato precedente – realizzando 3 gol.

Nella stagione 2006-2007 colleziona 22 presenze in campionato mentre in Coppa UEFA le presenze sono 5; in questa edizione segna la sua quarta rete in Europa con la maglia del Palermo, che lo rendono il miglior realizzatore con questa maglia in ambito internazionale, venendo poi raggiunto da Abel Hernández nella stagione 2010-2011.[14] Nella prima parte della stagione 2007-2008 colleziona 7 presenze e una rete, inusualmente di testa, contro il Genoa, prendendo anche un palo contro il Napoli[15], in una delle poche occasioni in cui fu schierato titolare da Stefano Colantuono. Risulta insieme ad Andrea Barzagli il calciatore più presente nelle competizioni internazionali per club con la maglia del Palermo con 15 apparizioni; i due saranno raggiunti da Mattia Cassani nella stagione 2011-2012.

Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 gennaio 2008 viene acquistato in prestito con diritto di riscatto dalla Reggina[16]. Esordisce in amaranto il 20 gennaio 2008 in Reggina-Cagliari (2-0), segnando il primo gol in maglia amaranto. Segna anche il gol del momentaneo vantaggio nella vittoria contro la Juventus per 2-1 del 23 febbraio 2008. A giugno 2008 viene riscattato dalla Reggina per 2,2 milioni di euro[17].

Il 28 settembre 2008, durante Palermo-Reggina si rende protagonista di un bel gesto di fair-play, molto apprezzato dal pubblico e dalla stampa sportiva: a inizio ripresa, dopo uno scontro tra le teste di Bernardo Corradi e Federico Balzaretti, giunge da solo in area di rigore, davanti al portiere ma si ferma volontariamente, senza attendere l'arresto del gioco da parte dell'arbitro Stefano Farina, che gradisce il gesto ringraziandolo[18].

Il 1º maggio 2010, in Reggina-Ascoli (1-2), realizza l'11º gol in stagione, battendo il precedente record personale di 10 reti nel 2004-2005 con il Palermo[9].

Siena[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2010, nell'ultimo giorno di calciomercato, si trasferisce a titolo definitivo al Siena, squadra di Serie B[19][20]. Esordisce in campionato all'ottava giornata, Triestina-Siena (0-0). In Torino-Siena (1-1) valevole per la 18ª giornata segna la sua prima rete in bianconero, e nella giornata successiva realizza la prima doppietta con la nuova maglia in Siena-Ascoli (3-0). Chiude la stagione con 29 presenze in campionato (con 7 gol all'attivo) più una partita di Coppa Italia; con la squadra ottiene il secondo posto in campionato e la promozione in Serie A.

Nella stagione 2011-2012 gioca 36 partite in campionato (con 4 gol) e 2 in Coppa Italia.

Ritorno al Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 giugno 2012 ritorna al Palermo a quattro anni e mezzo di distanza firmando un contratto biennale[21][22], mentre il contratto è stato depositato presso la Lega Calcio il 12 giugno seguente[23]. La trattativa è stata conclusa sulla base di 1,3 milioni di euro[24]; è il primo calciatore che viene ricomprato dal Palermo di Maurizio Zamparini dopo una cessione a titolo definitivo. Sempre il 6 giugno è stata pubblicata sul sito ufficiale del Siena una lettera di saluto e ringraziamento ai tifosi senesi[25]. Il giocatore ritrova come allenatore Giuseppe Sannino, che lo ha decisamente voluto anche al Palermo[26]; viene schierato esterno sinistro nel 4-4-2 nella gara di Coppa Italia vinta per 3-1 sulla Cremonese[27] e mezzala sinistra nel 3-5-2 nella prima giornata di campionato contro il Napoli, gara in cui s'infortuna[28]. Torna a segnare col Palermo nella decima giornata di campionato, segnando il momentaneo 2-0 nella gara contro il Milan poi conclusasi 2-2. Nella partita Bologna-Palermo (3-0) della 13ª giornata è stato capitano della squadra dall'uscita di Massimo Donati (con Fabrizio Miccoli non convocato per infortunio) fino alla propria sostituzione[29].

Lascia il Palermo a gennaio, dopo 17 presenze in campionato (con un gol e quattro assist[30]) più 2 presenze in Coppa Italia, per un totale di 219 presenze (che lo rendono l'ottavo giocatore più presente di sempre in maglia rosanero) e 25 gol con la maglia rosanero.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2013, ultimo giorno di calciomercato, passa all'Atalanta a titolo definitivo[31] firmando un contratto fino al 2014[32].

Non convocato per la partita del 3 febbraio proprio contro il Palermo[33], esordisce in maglia nerazzurra – da titolare – nella partita della 24ª giornata disputata il 10 febbraio e pareggiata per 0-0 contro il Catania. Chiude l'annata con altre 5 presenze, l'ultima delle quali nella 32ª giornata contro la Fiorentina (0-2), incontro nel quale si procura un infortunio alla spalla destra che gli fa chiudere anzitempo la stagione, si è operato l'8 maggio.[34] Segna il suo primo gol con la maglia dell'Atalanta l'11 maggio 2014 al 95' di Atalanta-Milan, rete che risulterà decisiva per la vittoria per 2-1 della squadra bergamasca.

Cesena[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 agosto 2014 passa a titolo definitivo al Cesena[35] firmando un contratto annuale con opzione di rinnovo in caso di i bianconeri rimanessero in Serie A[36].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte del gruppo nel tour in Nord America del giugno 2005. Ha esordito in Nazionale l'8 giugno 2005 in Italia-Serbia & Montenegro (1-1). Tre giorni dopo ha giocato contro l'Ecuador a New York (1-1), fornendo l'assist per il gol di Luca Toni[37].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.[38].

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Italia Imolese CND 2 0 - - - - - - - 2 0
1995-1996 C2 0 0 - - - - - - 0 0
1996-1997 C2 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Imolese 2 0 - - - - - - 2 0
1997-1998 Italia Foggia B 1 0 - - - - - - - 1 0
1998-1999 C1 27 2 CI 1 - - - - - 28 2
1999-2000 C2 31 6 - - - - - - 31 6
Totale Foggia 59 8 1 0 - - - - 60 8
2000-2001 Italia Palermo C1 31 2 CI-C 1 0 - - SL 2 0 34 2
2001-2002 B 29 2 CI 0 0 - - - - 29 2
ago.-set. 2002 B 0 0 CI 2 0 - - - - 2 0
set. 2002-2003 Italia Ascoli B 30 7 CI 1 0 - - - - - 31 7
2003-gen. 2004 Italia Palermo B 18 1 CI 3 0 - - - - - 21 1
gen.-giu. 2004 Italia Perugia A 12+2[39] 2+0 CI 0 0 - - - - - 14 2
2004-2005 Italia Palermo A 33 10 CI 4 1 - - - - 37 11
2005-2006 A 27 1 CI 3 1 CU 9 3 - - 39 5
2006-2007 A 22 0 CI 2 1 CU 5 1 - - 29 2
2007-gen. 2008 A 8 1 CI 0 0 CU 1 0 - - 9 1
gen.-giu. 2008 Italia Reggina A 20 7 CI - - - - - - 20 7
2008-2009 A 32 5 CI 1 2 - - - - 33 7
2009-2010 B 29 11 CI 2 2 - - - - 31 13
Totale Reggina 81 23 3 4 - - - - 84 27
2010-2011 Italia Siena B 29 7 CI 1 0 - - - - 30 7
2011-2012 A 36 4 CI 2 0 - - - - 38 4
Totale Siena 65 11 3 0 - - - - 68 11
2012-gen. 2013 Italia Palermo A 17 1 CI 2 0 - - - - - - 19 1
Totale Palermo 185 18 17 3 15 4 2 0 219 25
gen.-giu. 2013 Italia Atalanta A 6 0 CI - - - - - - - - 6 0
2013-2014 A 18 1 CI 0 0 - - - - - - 18 1
Totale Atalanta 24 1 0 0 - - - - 24 1
2014-2015 Italia Cesena A 2 0 CI 1 0 - - - - - 3 0
Totale carriera 460+2 70 25 7 15 4 2 0 504 81

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
8-6-2005 Toronto Italia Italia 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
11-6-2005 New York Italia Italia 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2000-2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 14 (2) se si comprendono anche due presenze nelle gare dello spareggio salvezza con la Fiorentina, sesta in Serie B.
  2. ^ Brienza, parla la moglie: "Mio marito emozionato al San Paolo" Palermo24.net
  3. ^ È nato Daniel Brienza Palermocalcio.it
  4. ^ Indagati 3 calciatori per combine in Corriere dello Sport - Stadio, 24 marzo 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  5. ^ CALCIO, PALERMO: ARCHIVIATA INCHIESTA SU FRODE SPORTIVA FOSCHI in La Repubblica, 28 settembre 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  6. ^ a b Mirko Rispoli, Brienza sarà premiato con una medaglia d'oro in IlGolfo.it, Il Golfo, 2 luglio 2005. URL consultato il 28 febbraio 2012.
  7. ^ Le nostre origini Upisolotto.com
  8. ^ A tu per tu... con Franco Brienza Tuttomercatoweb.com
  9. ^ a b c Brienza, una bandiera in partenza in La Repubblica, 10 gennaio 2008, p. 15 sezione:Palermo. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  10. ^ Brienza: Ieri 200 gare in maglia rosanero Stadionews.it
  11. ^ Brienza in prestito all' Ascoli Budan e Soligo al Venezia in La Repubblica, 1° settembre 2002, p. 8 sezione:Palermo. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  12. ^ Preso Grosso al Perugia. In cambio Brienza e Codrea Ilpalermocalcio.it
  13. ^ Emanuele Gamba, A Palermo un duro ko il Milan può arrivare a -2 in La Repubblica, 06 febbraio 2005, p. 46. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  14. ^ I record rosanero del 2010 Ilpalermocalcio.it
  15. ^ Partita Palermo-Napoli in Corriere dello Sport, 10 novembre 2007. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  16. ^ Valerio Tripi, Ufficiale: Brienza è della Reggina era l' ultimo rosanero dalla C alla Uefa in La Repubblica, 17 gennaio 2008, p. 15 sezione:Palermo. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  17. ^ Serie A 2008/09: gli affari fatti - mercato in sportmediaset.mediaset.it, 3 settembre 2008. URL consultato il 13 ottobre 2010.
  18. ^ Reggina, calcio e fair-play Brienza si ferma davanti alla porta in La Repubblica, 28 settembre 2008. URL consultato il 13 ottobre 2010.
  19. ^ Brienza al Siena a titolo definitivo, Danti in prestito alla Reggina Acsiena.it
  20. ^ Valdez e Brienza al Siena, Danti alla Reggina Regginacalcio.com
  21. ^ Brienza torna a "casa" Palermocalcio.it
  22. ^ Rescissione consensuale con Sannino. Brienza al Palermo a titolo definitivo Acsiena.it
  23. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo Legaseriea.it
  24. ^ Palermo, in settimana l'ufficialità di Brienza Tuttopalermo.net
  25. ^ Brienza saluta i tifosi bianconeri: "Grazie per questi due anni bellissimi" Acsiena.it
  26. ^ Palermo, Brienza l'arma in più Tuttopalermo.net
  27. ^ Palermo-Cremonese 3-1 Palermocalcio.it
  28. ^ Palermo-Napoli 0-3 Palermocalcio.it
  29. ^ Palermo bizzarro: Quattro capitani in un giorno Calciomercato.com
  30. ^ Pre-partita Palermo-Atalanta cdn.legaseriea.it (PDF)
  31. ^ Brienza si trasferisce all'Atalanta. Lores e Sosa ceduti in prestito Palermocalcio.it
  32. ^ Atalanta, arriva Brienza. Accordo col Palermo. Contratto fino al 2014 Bergamonews.it
  33. ^ Atalanta: Brienza convocato e già domani titolare Mediagol.it
  34. ^ Per Brienza stagione finita. Sarà operato alla spalla destra Ecodibergamo.it
  35. ^ [ http://www.atalanta.it/site/paginalive/comunicati-dal-club/Stagione-2014-2015/2014-08/13-08-Mercato-atalantino-Brienza-al-Cesena.html Mercato Atalantino: Brienza al Cesena]
  36. ^ Franco Brienza è bianconero Cesenacalcio.it
  37. ^ Fabio Licari, Tifosi scontenti dell' Italia bis, ma Grosso trova un cugino in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2005, p. 9. URL consultato il 13 ottobre 2010.
  38. ^ Franco Brienza in La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 5 maggio 2012.
  39. ^ Due presenze nelle gare dello spareggio salvezza con la Fiorentina, sesta in Serie B: a Perugia, 16 giugno 2004, Perugia-Fiorentina 0-1 cfr. Alessio Da Ronch, Fiorentina, una prodezza da A in La Gazzetta dello Sport, 17 giugno 2004, p. 25. URL consultato il 15 maggio 2011.; a Firenze, 20 giugno 2004, Fiorentina-Perugia 1-1 cfr. Alessio Da Ronch, Andrea Tosi, Bentornata Fiorentina in La Gazzetta dello Sport, 21 giugno 2004, p. 26. URL consultato il 15 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]