Francisco Alcácer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paco Alcácer
Paco Alcácer (cropped).jpg
Dati biografici
Nome Francisco Alcácer García
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 174 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Valencia Valencia
Carriera
Giovanili
Valencia Valencia
Squadre di club1
2009-2012 Valencia Mestalla Valencia Mestalla 60 (42)
2011-2012 Valencia Valencia 4 (0)
2012-2013 Getafe Getafe 24 (4)
2013- Valencia Valencia 36 (16)
Nazionale
2009
2009-2010
2011
2011-2012
2013
2013-
2014-
Spagna Spagna U-16
Spagna Spagna U-17
Spagna Spagna U-18
Spagna Spagna U-19
Spagna Spagna U-20
Spagna Spagna U-21
Spagna Spagna
3 (0)
11 (14)
3 (5)
16 (7)
3 (2)
1 (0)
2 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 settembre 2014

Francisco Alcácer García, conosciuto semplicemente come Paco (Torrent, 30 agosto 1993), è un calciatore spagnolo, attaccante del Valencia e della Nazionale spagnola.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Calciatore dal talento sopraffino, gioca come attaccante. Impiegato nel ruolo di prima punta, è utilizzato principalmente in moduli che prevedono un unica punta, tuttavia si adatta bene anche in un 4-4-2. Le sue abilità principali sono il tiro da lontano e la freddezza a tu per tu con il portiere.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Nato a Torrent, un paese nelle vicinanze di Valencia, cresce proprio qui calcisticamente affermandosi nella squadra delle riserve del Valencia attualmente in terza divisione spagnola. L'11 novembre 2010 debutta in prima squadra giocando l'intera partita da titolare nella vittoria casalinga per 4-1 contro il Logrones nella partita valida per la Coppa del Re.

Il 12 agosto 2011 dopo la vittoria in amichevole contro la Roma per 3-0 in cui va anche a segno per il terzo goal, il giovane calciatore perde il padre all'uscita dello stadio a causa di un infarto.[1]

Il 14 gennaio 2012, Alcácer firma il suo debutto in Primera División sostituendo a 20 minuti dal termine il centrocampista Feghouli nella partita persa in casa per 0-1 contro la Real Sociedad.

La stagione successiva, il Valencia decide di girarlo in prestito al Getafe, per permettergli di trovare maggior continuità. Qui, mette a segno il suo primo goal in campionato.

Alla fine della stagione 2012-13, riesce a collezionare 24 presenze (tra campionato e coppa spagnola) condite da 4 goal.

Per la stagione 2013-14, torna al Valencia che, grazie anche alla partenza di Soldado, decide di puntare su di lui. Con la maglia numero 16, mette a segno diversi goal, soprattutto in Europa League in cui segna per ben 7 volte in 11 presenze totali diventando così il secondo marcatore della competizione dopo Jonathan Soriano. Da sottolineare, sicuramente, è la partita di ritorno dei quarti di finale che vede il Valencia giocare in casa al Mestalla contro il Basilea. La squadra di casa deve rimontare la sconfitta di 3 a 0 ottenuta all'andata contro gli svizzeri. Qui, Paco Alcácer segna una tripletta e, di fatto, risulterà decisivo per il risultato finale di 5 a 0. A fine stagione, mette a segno, complessivamente, 14 goal in 33 gare ufficiali.

La stagione 2014-15, si apre nel migliore dei modi per il giovane Alcácer: 1 gol e 1 assist in 2 presenze di campionato condite dalla prima convocazione con la Nazionale spagnola.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha giocato gli Europei Under-19 del 2011 (4 presenze e 3 gol) e del 2012 (4 presenze e 2 gol), oltre che i Mondiali Under-20 del 2013, nei quali ha segnato un gol nella terza ed ultima partita della fase a gironi, vinta per 2-1 contro i pari età della Francia, poi futuri campioni del torneo.

Nel 2013, esordisce con la Nazionale spagnola U-21.

Nel 2014, esordisce con la Nazionale spagnola maggiore in un match contro la Francia subentrando a Diego Costa al 67' minuto di gara. Il 7 settembre 2014 mette a segno il primo gol con la maglia delle Furie rosse nella vittoria 5-1 contro la Macedonia, valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2016.[2]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2011, 2012

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Aggiornata l'8 Settembre 2014

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Spagna Valencia PD 0 0 CR 1 0 UCL 0 0 - - - 1 0
2011-2012 PD 3 0 CR 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 3 0
2012-2013 Spagna Getafe PD 21 3 CR 3 1 - - - - - - 24 4
2013-2014 SpagnaValencia PD 19 6 CR 3 1 UEL 11 7 - - - 33 14
2014-2015 SpagnaValencia PD 3 2 CR 0 0 - - - - - - 3 2
Totale Valencia 25 8 4 1 11 7 0 0 40 16
Totale Carriera 46 11 7 2 11 7 0 0 64 20

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Spagna Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
04/09/2014 Parigi Francia Francia 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
08/09/2014 Valencia Spagna Spagna 5 – 1 Macedonia Macedonia Qual. Euro 2016 1 Uscita al 57’ 57’
Totale Presenze 2 Reti 1

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il papà di Paco Alcacer giovane talento del Valencia muore d’infarto dopo la partita del figlio con la Roma. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  2. ^ Calcio, Europei 2016: manita Spagna. Inghilterra, Welbeck-show, gazzetta.it, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]