Francis Drake (1764 - 1821)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francis Drake (Yardbury, 17641821) è stato un diplomatico inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Francis Drake, originario della contea del Devon, e Wells, fu un diplomatico britannico, ricoprendo incarichi a Genova e Monaco di Baviera durante le Guerre napoleoniche.

Francis Drake era figlio del Rev. Francis Drake, vicario di Seaton e Beer. Nel 1790 Drake fu nominato Segretario di Legazione alla Corte di Copenaghen.[1], trasferito come "Ministro Residente" presso la Serenissima Repubblica di Venezia[2] prima di essere inviato in missione presso la Repubblica di Genova nel 1793.[3]Prese congedo per tornare da Genova in Inghilterra per sposarsi nel 1795.[4] Nel 1799 fu nominato inviato straordinario all'Elettorato Palatino del Reno e Ministro presso la Dieta Perpetua di Ratisbona.[5] Ha mantenuto la corrispondenza con gli informatori francesi realisti, tra i quali l'agente doppiogiochista Jean Claude Hippolyte Méhée de La Touche che con le sue rivelazioni nel 1804 lo mise politicamente in imbarazzo, quando alcune lettere, che rivelano i piani di Charles Pichegru e Georges Cadoudal per montare una rivolta antinapoleonica sulla riva sinistra del Reno, furono intercettate dal governo francese e distribuite ai ministri degli esteri a Parigi.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ London Gazette, 30 novembre 1790
  2. ^ London Gazette, 15 gennaio 1793
  3. ^ Drake of Colyton Papers. Francis Drake, diplomat: 1792-3
  4. ^ Drake of Colyton Papers. Francis Drake, diplomat: 1794-5
  5. ^ London Gazette, 8 giugno 1799; Drake of Colyton Papers. Francis Drake, diplomat: 1795-1804
  6. ^ Procédure contre Georges, Pichegru, etc. : Correspondance de M. Drake, Paris, 1804. Geheime Instruction und Briefe des englischen Gesandten in München (F. Drake) an die englischen Agenten in Paris, 1804

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]