Tarcisio Carboni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Francesco Tarcisio Carboni)
Tarcisio Carboni
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Praedica Verbum
Nato 9 settembre 1923, Ortezzano
Ordinato presbitero 29 giugno 1947
Consacrato vescovo 20 marzo 1976 da papa Paolo VI
Deceduto 20 novembre 1995

Tarcisio[1] Carboni (prenome completo Francesco Tarcisio; Ortezzano, 9 settembre 192320 novembre 1995) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carboni viene ordinato sacerdote nel 1947 e diviene parroco di Porto Sant'Elpidio e, successivamente, direttore spirituale del seminario arcivescovile di Fermo e vicario generale dell'arcivescovo metropolita di Fermo Norberto Perini.

Dal 1970 al 1974, come presbitero "Fidei Donum" si reca, con altri sacerdoti fermani missionari, in Brasile, in diocesi di Mogi das Cruzes, tra i lebbrosi di Gopouva (Guarulhos), dove fonda il Pensionato di San Francesco.

L'11 febbraio 1976 papa Paolo VI lo nomina vescovo delle diocesi maceratesi di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli, Treia, diocesi che il 30 settembre 1986 saranno unificate dalla Congregazione per i Vescovi con proprio decreto.

Si impegna nel far riscoprire alla diocesi e alla città di Macerata la figura di padre Matteo Ricci, maceratese, missionario gesuita in Cina. Il 19 aprile 1984 ne avvia il processo di beatificazione.

In ricordo di padre Matteo Ricci chiede e ottiene che venga costruito nella sua diocesi un Seminario Redemptoris Mater missionario diocesano, il secondo in Italia dopo quello di Roma, che si occupi principalmente dell'evangelizzazione della Cina e dell'Asia in generale. La prima pietra del suddetto seminario viene benedetta il 19 giugno 1993 da papa Giovanni Paolo II durante la sua visita in diocesi.

Muore in un incidente stradale per collisione con un veicolo contromano il 20 novembre 1995.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lettera di Giovanni Paolo II a monsignor Carboni

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Macerata e Tolentino Successore BishopCoA PioM.svg
Silvio Cassullo 11 febbraio 1976 - 25 gennaio 1985 -
Predecessore Vescovo di Recanati Successore BishopCoA PioM.svg
Emilio Baroncelli 11 febbraio 1976 - 25 gennaio 1985 -
Predecessore Vescovo di Cingoli Successore BishopCoA PioM.svg
- 11 febbraio 1976 - 25 gennaio 1985 -
Predecessore Vescovo di Treia Successore BishopCoA PioM.svg
- 11 febbraio 1976 - 25 gennaio 1985 -
Predecessore Vescovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli e Treia Successore BishopCoA PioM.svg
- 25 gennaio 1985 - 30 settembre 1986 -
Predecessore Vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia Successore BishopCoA PioM.svg
- 30 settembre 1986 - 20 novembre 1995 Luigi Conti