Francesco Krivec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Krivec (Santa Lucia di Tolmino, 1907Udine, 1983) è stato un fotografo italiano.

Rileva lo studio fotografico di Giovanni Paris a Udine nel 1933. Diventa fotografo professionista specializzandosi nel ritratto in studio; prolifico sperimentatore in effetti di finto rilievo, solarizzazioni, composizioni geometriche, pittorialismi. Grazie ai suoi numerosi rapporti con ambienti culturali locali nel suo studio passano e sono fotografati diversi personaggi di interesse storico, culturale e sociale: Pier Paolo Pasolini, Chino Ermacora, Siro Angeli, Fred Pittino, Gino Valle, Giuseppe Zigaina, Nino Za, le sorelle Orfei...). Moltissime sono le opere che ritraggono situazioni e momenti importanti per la storia della città di Udine: manifestazioni sportive, celebrazioni militari e civili del periodo fascista, i danni causati dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, significativi luoghi del lavoro e del commercio udinese degli anni Cinquanta, importanti visite di politici nazionali da De Gasperi a Segni, da Giannini a Berlinguer. Il fondo fotografico di Francesco Krivec raccoglie circa 60.000 (sessantamila) negativi in lastre e pellicole di vari formati ed è stato quasi completamente riordinato dal figlio Mario.