Francesco Chicchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Chicchi
Francesco Chicchi.jpg
Francesco Chicchi all'Eneco Tour 2008
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176[1] cm
Peso 72[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Squadra Neri Sottoli Neri Sottoli
Carriera
Squadre di club
2000-2001 MG Boys Maglificio
2002 U.C. Trevigiani
2003-2005 Fassa Bortolo Fassa Bortolo
2006 Quickstep Quickstep
2007-2010 Liquigas Liquigas
2011 Quickstep Quickstep
2012 Omega Pharma Omega Pharma
2013 Vini Fantini Vini Fantini
2014 Yellow Fluo Yellow Fluo
2014- Neri Sottoli Neri Sottoli
Nazionale
2002 Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali
Oro Zolder 2002 In linea U23
Statistiche aggiornate al aprile 2014

Francesco Chicchi (Camaiore, 27 novembre 1980) è un ciclista su strada e pistard italiano che corre per il team Neri Sottoli. Velocista, nel 2002 è stato campione del mondo Under-23. È professionista dal 2003[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi e i primi anni da pro[modifica | modifica sorgente]

Originario di Viareggio[1], vince due corse da allievo e tre da juniores, tra cui una tappa al Giro della Lunigiana. Da Under-23 ottiene diciassette vittorie di buon livello come La Popolarissima, la Vicenza-Bionde e due tappe al Giro d'Italia baby. L'11 settembre 2002 si laurea quindi campione del mondo Under-23 a Zolder, nello stesso circuito in cui il giorno seguente Mario Cipollini conquista la maglia iridata.

Nel 2003 passa professionista con la Fassa Bortolo, formazione diretta da Giancarlo Ferretti e capitanata da Alessandro Petacchi. Nel triennio con la squadra italiana ottiene i terzi posti al Giro del Piemonte nel 2004 e al Gran Premio Costa degli Etruschi nel 2005 oltre ai piazzamenti in alcune tappe. L'unico successo arriva nella cronosquadre alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali del 2005 che però non viene considerata tra le vittorie individuali. Alla fine del 2005 la squadra italiana si scioglie.

Nel 2006 Chicchi gareggia quindi con la squadra belga Quick Step, capitanata da Paolo Bettini e Tom Boonen. In Belgio conquista la sua prima vittoria tra i professionisti, un tappa alla Tre Giorni delle Fiandre Occidentali. Nel corso della stagione arrivano altri due successi, alla Quattro Giorni di Dunkerque e al Tour of Britain.

2007-2010: Liquigas[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007 passa alla Liquigas ma, dopo un buon inizio, cade in volata in una tappa alla Settimana di Coppi e Bartali, procurandosi una lacerazione del muscolo obliquo addominale[2]. Dopo tre mesi di stop e la convalescenza[2], torna alle corse ed alla vittoria in estate, prima in una tappa del Brixia Tour e poi in due frazioni del Giro di Danimarca; arriva inoltre secondo alla Parigi-Tours, battuto solo da Alessandro Petacchi.

L'anno successivo ottiene sei vittorie, tra cui una tappa alla Tirreno-Adriatico, due alla Settimana di Coppi e Bartali e una alla Volta Ciclista a Catalunya, oltre al terzo posto al Gran Premio Costa degli Etruschi e il secondo al Giro di Toscana. Nel 2009 corre poco, tuttavia conquista due successi di tappa, uno al Tour Down Under, competizione del circuito UCI ProTour, e uno al Tour of Missouri.

Apre il 2010 con un successo al Tour de San Luis in Argentina, la sua prima corsa stagionale. In febbraio si aggiudica due tappe al Tour of Qatar, vince poi una frazione alla Settimana di Coppi e Bartali, una al Tour of California e una al Giro di Slovenia. In agosto partecipa anche ai campionati italiani su pista, conquistando la medaglia d'argento nello scratch, mentre in settembre fa suo il Gran Premio Città di Modena.

Dal 2011: Quickstep/Omega Pharma e Fantini/Neri[modifica | modifica sorgente]

A fine 2010 lascia la Liquigas-Doimo per passare alla Quickstep, squadra World Tour belga diretta da Patrick Lefevere con cui già aveva gareggiato al 2006. Al primo anno con la "nuova" maglia non riesce però a ottenere successi: non va infatti oltre un secondo posto di tappa al Tour of Qatar e un terzo al Tour de Pologne.

Si rifà nel 2012, in maglia Omega Pharma-Quickstep, con un ottimo inizio di stagione: tra gennaio e marzo si aggiudica infatti due tappe al Tour de San Luis[3], una tappa alla Tre Giorni delle Fiandre Occidentali e due semiclassiche in territorio fiammingo, la Nokere Koerse e la Handzame Classic[4]. Partecipa poi al Giro d'Italia, cogliendo il secondo posto in volata nella tappa di Montecatini Terme vinta da Roberto Ferrari.

Nel 2013 lascia il Belgio per trasferirsi alla Vini Fantini-Selle Italia, squadra diretta da Luca Scinto. In primavera vince due frazioni e la classifica a punti al Tour de Langkawi[5], in Malesia, mentre in giugno si aggiudica due gare in linea in Lettonia, il Riga-Jurmala Grand Prix e il Ventspils-Jurmala Grand Prix[1]. A fine anno viene confermato nella nuova formazione di Scinto per il 2014, la Yellow Fluo (poi Neri Sottoli).

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

  • 2000 (MG Boys Maglificio-Aqua Mema)
Trofeo Stagni - San Polo di Torrile
  • 2001 (MG Boys Maglificio-Aqua Mema)
Memorial Polese - San Michele di Piave
Giro della Valcavasia - Cavaso del Tomba
Caselle di Sommacampagna
Trofeo Salomoni - Carrara
Gran Premio Site - Tezze di Vazzola
  • 2002 (U.C. Trevigiani)
Circuito di Paderno di Ponzano Veneto
La Popolarissima - Treviso
Coppa Mario Menozzi
Memorial Fregonese
Vicenza-Bionde
7ª tappa Giro d'Italia baby (Stra > Stra)
Gran Premio Fiera del Riso
Campionati del mondo, Prova in linea Under 23
  • 2006 (Quick Step, tre vittorie)
1ª tappa Driedaagse van West-Vlaanderen (Kortrijk > Bellegem)
1ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Dunkerque > Gravelines)
5ª tappa Tour of Britain (Rochester > Canterbury)
  • 2007 (Liquigas, tre vittorie)
4ª tappa Brixia Tour (Pisogne > Darfo Boario Terme)
1ª tappa Post Danmark Rundt (Thisted > Aalborg)
4ª tappa Post Danmark Rundt (Skalskor > Ringsted)
  • 2008 (Liquigas, sei vittorie)
7ª tappa Tirreno-Adriatico (San Benedetto del Tronto > San Benedetto del Tronto)
1ª tappa, 1ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Riccione > Riccione)
4ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Rio Saliceto > Finale Emilia)
5ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (El Vendrell > Pallejà)
5ª tappa Giro di Slovenia (Celje > Novo Mesto)
7ª tappa Tour of Missouri (Saint Louis > Saint Louis)
  • 2009 (Liquigas, due vittorie)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide > Adelaide)
6ª tappa Tour of Missouri (Chillicothe > Saint Joseph)
  • 2010 (Liquigas-Doimo, sette vittorie)
1ª tappa Tour de San Luis (San Luis > Villa Mercedes)
4ª tappa Tour of Qatar (The Pearl > Al Khor Corniche)
6ª tappa Tour of Qatar (Al Wakrah > Doha Corniche)
1ª tappa, 1ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Riccione > Riccione)
4ª tappa Tour of California (San Jose > Modesto)
4ª tappa Dirka po Sloveniji (Brežice > Novo Mesto)
Gran Premio Città di Modena-Memorial Maservisi
  • 2012 (Omega Pharma-Quickstep, cinque vittorie)
1ª tappa Tour de San Luis (San Luis > Villa Mercedes)
2ª tappa Tour de San Luis (Fraga > Juana Koslay)
1ª tappa Tre Giorni delle Fiandre Occidentali (Brugge > Kortrijk)
Nokere Koerse
Handzame Classic
  • 2013 (Vini Fantini-Selle Italia, quattro vittorie)
4ª tappa Tour de Langkawi (Tapah > Kapar)
10ª tappa Tour de Langkawi (Tasik Kenyir > Kuala Terengganu)
Riga-Jurmala Grand Prix
Ventspils-Jurmala Grand Prix

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

  • 2005 (Fassa Bortolo)
1ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Misano Adriatico, cronosquadre)
1ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Misano Adriatico, cronosquadre)
  • 2010 (Liquigas-Doimo)
1ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Riccione, cronosquadre)
  • 2013 (Vini Fantini-Selle Italia)
Classifica a punti Tour de Langkawi

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2011: ritirato
2012: ritirato (19ª tappa)
2013: non partito (9ª tappa)
2008: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2013: 134º
2014: 59º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Zolder 2002 - In linea Under-23: vincitore

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Francesco Chicchi, www.yellowfluoteam.com. URL consultato il 6 aprile 2014.
  2. ^ a b Chicchi raddoppia in www.gazzetta.it, 28 marzo 2008. URL consultato il 6 aprile 2014.
  3. ^ San Luis: Chicchi fa il bis Battuto Boonen al fotofinish in www.gazzetta.it, 24 gennaio 2012. URL consultato il 6 aprile 2014.
  4. ^ Chicchi non si ferma più Quinta vittoria in Belgio in www.gazzetta.it, 16 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2014.
  5. ^ Malesia, ultima tappa a Chicchi "Ora una grande Tirreno" in www.gazzetta.it, 2 marzo 2013. URL consultato il 6 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]