Frances Shand Kydd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frances Ruth Shand Kydd (Sandringham, 20 gennaio 1936Oban, 3 giugno 2004) , nata Frances Ruth Roche, fu madre della principessa Diana del Galles.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Frances Shand Kydd nacque a Park House, nella residenza reale di Sandringham, nel Norfolk.[1] Suo padre, Maurice Roche, IV barone Fermoy, era uno dei migliori amici del re Giorgio VI, nonché figlio dell'ereditiera americana Frances Work e del suo primo marito, James Roche, III barone Fermoy. La madre di Frances era Ruth Roche, baronessa Fermoy, intima amica e confidente della regina consorte Elizabeth Bowes-Lyon.

Il matrimonio con Edward Spencer, VIII conte Spencer[modifica | modifica sorgente]

Il 1º giugno 1954, all'età di soli 18 anni, Roche sposò Edward Spencer nell'Abbazia di Westminster, ottenendo il titolo di Viscontessa Althorp. Dopo il divorzio ha usato ancora una volta il suo titolo di L'Onorevole, per essere la figlia di un barone e di una baronessa.

La coppia ebbe cinque figli:

  • Elizabeth Sarah Lavinia Spencer (19 marzo 1955), che sposò Neil Edmund McCorquodale;
  • Cynthia Jane Spencer (poi Baronessa Fellowes) (11 febbraio 1957), che sposò Sir Robert Fellowes, poi Barone Fellowes;
  • John Spencer, che morì 10 ore dopo la sua nascita il 12 gennaio 1960;
  • Diana Frances Spencer (1º luglio 1961-31 agosto 1997), prima moglie di Carlo, principe di Galles;
  • Charles Edward Maurice Spencer, IX conte Spencer (20 maggio 1964), Paggio d'Onore della Regina Elisabetta II d'Inghilterra, che sposò Victoria Lockwood, poi Caroline Freud, poi Karen Gordon.

Sovente i media inglesi hanno paragonato la vita matrimoniale della principessa Diana con quella di sua madre Frances in quanto entrambe sposarono uomini più anziani di loro e si trovarono improvvisamente catapultate in un mondo non loro. Come per Diana, anche per Frances il matrimonio non fu dei più felici.

Nel 1967 Lady Althorp conobbe Peter Shand Kydd, erede di una notevole fortuna pur non essendo nobile. Gli Althorp divorziarono nell'aprile del 1969 anche se Frances continuò ad essere tradizionalmente conosciuta con il titolo di viscontessa Althorp.

Vita personale dopo il divorzio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1976 Lord Althorp sposò Raine, contessa di Dartmouth, figlia della scrittrice Barbara Cartland, ottenendo però la custodia dei figli avuti dal primo matrimonio. Frances sposò quindi Shand Kydd il 2 maggio 1969, vivendo nella remota isola scozzese di Seil, conducendo una vita distaccata e appartata venendo costretta ad apparire in pubblico solo in occasione del matrimonio di sua figlia Diana con il principe di Galles nel 1981.

Frances si separò da Shand Kydds nel giugno del 1988 dopo che il marito l'aveva abbandonata per una donna più giovane. Peter Shand Kydd morì nel 2006. Dopo questo secondo matrimonio fallito, Frances si rinchiuse ancora di più in sé stessa e si dedicò alla sua passione per la pesca. Interruppe ogni contatto anche con la stampa dalla morte della figlia Diana nel 1997. Si convertì nel contempo al cattolicesimo e visse in solitudine a Seil, dedicandosi però alle opere di carità.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Frances morì il 3 giugno 2004 a seguito di una lunga malattia che l'aveva portata ad affrontare il Parkinson e un cancro al cervello, decedendo all'età di 68 anni. Ella morì per coincidenza il giorno del compleanno del re Giorgio V (bisnonno di suo genero il principe Carlo).

I funerali si svolsero il 10 giugno 2004 nella cattedrale cattolica di Oban e vi presenziarono molti nipoti e pronipoti tra i quali vi era incluso il principe William del Galles ed il principe Henry del Galles. Il principe Carlo non poté partecipare alla cerimonia in quanto si trovava a presenziare ad un altro funerale negli Stati Uniti, quello di Ronald Reagan.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ England & Wales, Birth Index, Jan Feb Mar 1936, 4b 344, Freedbridge Lynn, Norfolk

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51204017 LCCN: nb2004016623

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie