François Lemoyne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
François Lemoyne, Ercole e Onfale (1724), Musée du Louvre, Parigi

François Lemoyne o François Le Moine (Parigi, 1688Parigi, 4 giugno 1737) è stato un pittore francese rococò.

Nel 1701, all'età di tredici anni, entrò all'Académie royale de peinture et de sculpture. Studiò sotto Louis Galloche e ci rimase fino al 1713. Nel 1711 vinse il Prix de Rome. Fu accettato come membro dell'Académie nel 1718 e fu eletto come professore nel 1733.

Le sue opere e il suo talento, esercitato in particolare a Versailles, gli valsero il soprannome di "nuovo Le Brun". Divenne Premier peintre du Roi e lavorò con altri artisti dell'epoca come Nonotte, Gilles Dutilleul, Charles de La Fosse e Coypel. Tuttavia, l'eccesso di lavoro, gli intrighi di corte a Versailles e la morte di sua moglie lo portarono alla follia. Si suicidò a Parigi nel 1737 pugnalandosi sette volte.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cours sur la peinture du XVIIIe, 2006, Université Nancy 2
  • Xavier Salmon : François Lemoyne à Versailles, Gourcuff, Paris 2001, ISBN 2-909838-57-9

Controllo di autorità VIAF: 4939047 LCCN: n85366415