François-Xavier Garneau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
François-Xavier Garneau

François-Xavier Garneau (Québec, 15 giugno 1809Québec, 2 febbraio 1866) è stato uno storico, poeta e notaio canadese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò come autodidatta e trovò una ottima assistenza culturale grazie all'educatore Joseph-François Perrault. All'età di 16 anni entrò come studente nello studio di Archibal Campbell per ottenere il titolo di notaio Si mise in evidenza per i tre volumi storici sulla nazione franco-canadese intitolati Histoire du Canada (1845-1848).[1]

Garneau manifestò tutto il suo disappunto per la conquista inglese e tutte le sue perplessità riguardanti le possibilità di una integrazione e di una pacifica convivenza tra le due etnie.

Il libro fu inizialmente scritto come risposta a quello di John Lambton, intitolato Report on the Affairs of British North America (1839), secondo il quale la cultura francese viveva un periodo di stallo e di stagnamento e quindi era inevitabile una sua assimilazione all'interno della più fiorente cultura inglese.

Non disdegnò anche un'intensa attività poetica, che però viene messa in secondo piano rispetto alle altre sue principali.

Garneau morì il 2 febbraio del 1866.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • L'abeille canadienne, 1833
  • Siège de Québec,en 1759 ; 1836
  • Histoire du Canada depuis sa découverte jusqu'à nos jours, 1845
  • Voyage en Angleterre et en France, dans les années 1831, 1832 et 1833 ; 1855
  • Abrégé de l'histoire du Canada depuis sa découverte jusqu'à 1840 ; 1856
  • Additions à l'histoire du Canada, 1864
  • Voyages, 1878

Articoli su giornali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'abeille canadienne
  • Le Canadien
  • L'Institut

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Universo, De Agostini, Novara, Vol.III, pag.20

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gilles Gallichan, Kenneth Landry e Denis Saint-Jacques, François-Xavier Garneau, une figure nationale, Québec, 1989 Ed. Nota bene, p.39 (ISBN 2-921053-96-9)
  • Gérard Bergeron, Lire François-Xavier Garneau, 1809-1866 : historien national, Québec, 1994 , Institut québécois de recherche sur la culture, p.244

Controllo di autorità VIAF: 71391353