Fotbal Club Sheriff Tiraspol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sheriff Tiraspol
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Giallo e nero
Dati societari
Città Tiraspol
Paese Moldavia Moldavia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Moldova.svg FMF
Fondazione 1997
Presidente Moldavia Victor Gusan
Allenatore Moldavia Veaceslav Rusnac
Stadio Sheriff Stadium
(14.300 posti)
Sito web www.fc-sheriff.com
Palmarès
Titoli nazionali 12 Campionati moldavi
Trofei nazionali 7 Coppe di Moldavia
5 Supercoppe di Moldavia
Trofei internazionali 2 Coppe dei Campioni della CSI
Dati aggiornati al 17 aprile 2013
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Sheriff Tiraspol (in cirillico ФК Шериф Тирасполь) è una società di calcio di Tiraspol, capitale della Transnistria, in Moldavia. Con 12 campionati vinti dei quali 10 consecutivi vinti tra il 2000 e il 2009 più 7 successi in coppa di Moldavia e 4 in supercoppa è il club più titolato del calcio moldavo. Nella stagione 2012-13 milita in Divizia Națională.

Il club è spesso chiamato FC Sheriff per non confonderlo con l'FC Tiraspol, altra squadra della città. La società appartiene alla compagnia Sheriff, azienda dalla dubbia fama il cui presidente è il figlio dell'ex presidente della Transnistria[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Precursore dello Sheriff è stato Il Tiras, squadra di calcio fondata nell'estate del 1996 e iscritta al successivo campionato in Divizia B. Dopo la prima giornata l'azienda Sheriff diviene lo sponsor principale e il 4 aprile 1997 cambia nome in quello attuale e viene nominato presidente Victor Gusan[2]. L'anno successivo vince facilmente il campionato di Divizia A con uno score di 23 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte distanziando di 14 punti il secondo classificato ottenendo la promozione nella massima serie moldava[3].

Nel campionato d'esordio termina al quarto posto, l'anno successivo al secondo (vincendo la sua prima coppa di Moldavia) e al terzo tentativo, nel 2000-2001, conquista il titolo grazie allo scontro diretto con lo Zimbru Chişinău vinto 3-1 fuori casa alla quint'ultima giornata. Entrambe le squadre vinceranno le rimanenti 4 partite e la classifica finale fu Sheriff 67 punti e Zimbru 66.[4]. In quella stagione conquisterà anche la seconda coppa nazionale.

Il club ha vinto 10 scudetti consecutivi tra il 2001 e il 2009-2010. Dopo il primo titolo, il divario con le rivali non è mai stato inferiore ai 10 punti di distacco, arrivando spesso ai 15-18 e persino ai 21 punti della stagione 2006-2007[5]. In 6 occasioni oltre al campionato ha vinto anche la coppa di Moldavia e nelle quattro annate che non l'ha vinta ha disputato, sempre vincendola, la supercoppa di Moldavia.

Dopo una stagione opaca nella quale è arrivato secondo senza mai essere in corsa per il titolo, nella Divizia Naţională 2011-2012 ha vinto matematicamente l'undicesimo campionato ad una giornata dalla fine, successo bissato l'anno successivo quando il divario dalla prima inseguitrice fu di 17 punti.

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Sheriff Steaua match.JPG

L'esordio in campo internazionale avviene il 10 agosto 2000 nel turno preliminare di coppa UEFA perso contro l'Olimpia Lubiana[6]. L'anno successivo, grazie alla vittoria del campionato, viene ammessa al primo turno preliminare della UEFA Champions League 2001-2002 ed ottiene la prima vittoria contro gli armeni del Football Club Araks Ararat ed essere eliminati al turno successivo dai belgi dell'Anderlecht[7].

Grazie ai ripetuti successi in campionato, lo Sheriff partecipa tutti gli anni alla Champions League passando il primo turno e venendo eliminato al secondo. Nel 2009-2010, a seguito della riforma approvata nel novembre 2007, la vincitrice del campionato moldavo è ammessa direttamente al secondo turno. Lo Sheriff sconfigge i finlandesi del Turku e lo Slavia Praga perdendo al turno di play-off contro i greci dell'Olympiakos e venendo ammessi alla fase a gironi della UEFA Europa League 2009-2010 dove terminano al terzo posto con 5 punti totalizzati venendo così esclusi dalla fase ad eliminazione diretta[8]. L'anno successivo l'eliminazione arriva al turno di play-off e in Europa League termina il girone all'ultimo posto.

Il club ha disputato anche la Coppa dei Campioni della CSI vincendola in due occasioni, nel 2003 e nel 2009

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria del Fotbal Club Sheriff Tiraspol
  • 1996-1997 · 1º in Divizia B Promosso in Divizia A come Tiras Tiraspol
Sedicesimi di finale in Coppa di Moldavia
  • 1997-1998 · 1º in Divizia A Promosso in Divizia Naţională
Ottavi di finale in Coppa di Moldavia
  • 1998-99 · 4º in Divizia Naţională
Vincitore della Coppa di Moldavia
  • 1999-00 · 2º in Divizia Naţională
Quarti di finale in Coppa di Moldavia

Vincitore della Coppa di Moldavia
Primo turno in Coppa UEFA
Vincitore della Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Semifinale in Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Finalista in Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Supercoppa di Moldavia
Quarti di finale in Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Supercoppa di Moldavia
Vincitore della Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Supercoppa di Moldavia
Semifinale in Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Supercoppa di Moldavia
Vincitore della Coppa di Moldavia
Secondo turno in Champions League
Vincitore della Coppa di Moldavia
Play-off di Champions League
Fase a gironi di Europa League

  • 2010-11 · 2º in Divizia Naţională
Semifinale in Coppa di Moldavia
Play-off in Champions League
Fase a gironi di Europa League
Semifinale in Coppa di Moldavia
Secondo turno di Europa League
Semifinale in Coppa di Moldavia
Turno di Play-off di Europa League

Colori e simbolo[modifica | modifica sorgente]

Colori ufficiali del club sono il giallo e il nero. Simbolo del club è una stella a cinque punte gialla con in centro un pallone da calcio e la scritta Sheriff[9]

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Sheriff Stadium 01.jpg

Il club disputa gli incontri casalinghi nella Bolshaja Sportivnaja Arena, impianto inaugurato nel 2002 e dotato di 13.460 posti tutti a sedere e di un moderno impianto di illuminazione[10]. L'impianto sorge all'interno di un complesso sportivo costruito tra il 2000 e il 2002 costituito da 8 campi di allenamento, appartamenti, hotel a 5 stelle, campus per i ragazzi delle giovanili.[11]

Organico 2012-2013[modifica | modifica sorgente]

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Moldavia P Alexandr Zveaghintev
7 Moldavia C Alexandru Onica
8 Moldavia C Serghei Gheorghiev
9 Bolivia A Darwin Ríos
10 Serbia A Aleksandar Pešić
11 Moldavia C Aleksandr Dedov
12 Moldavia P Dmitri Stajila
13 Serbia C Sasa Marjanovic
14 Burkina Faso A Benjamin Balima
15 Costa d'Avorio D Marcel Metoua
16 Bolivia D Leonel Morales
17 Burkina Faso C Florent Rouamba
21 Slovenia D Tadej Apatic
23 Polonia D Krzysztof Król
N. Ruolo Giocatore
25 Bulgaria P Vladislav Stoyanov
26 Slovenia D Miral Samardžič
28 Moldavia C Vadim Rata
33 Russia C Nail Zamaliev
77 Moldavia C Anatoli Cheptine
88 Serbia C Marko Stanojević
89 Moldavia C Aleksandr Pascenco
90 Brasile D Henrique Luvannor
99 Panamá A Boris Alfaro
Moldavia C Stanislav Ivanov
Serbia C Nikola Krcmarevic
Portogallo C José Coelho
Moldavia C Vadim Costandachi
Spagna D Melli

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Dal sito internet ufficiale della società:[12]

Allenatore: Bielorussia Vitali Rashkevich
Vice allenatore: Serbia Milan Milanović
Allenatore dei portieri: Bielorussia Uladzimir Selkin
Team Manager: Moldavia Oleg Turcanu
Medico sociale: Moldavia Vladimir Vremes

Rosa 2009-2010[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Moldavia P Stanislav Namaşco
2 Brasile D Sergio da Costa
3 Serbia D Vladimir Volkov
4 Moldavia C Andrei Verbetchi
5 Georgia D Vazha Tarkhnishvili
6 Moldavia A Alexandru Scripcenco
7 Moldavia C Andrei Corneencov
8 Moldavia A Constantin Mandricenco
9 Brasile A Jymmy
10 Russia C Alexandr Erokhin
11 Moldavia A Alexandru Suvorov
12 Moldavia P Dmitri Stajila
13 Moldavia D Sergey Dyulgher
14 Burkina Faso C Benjamin Balima
15 Bielorussia D Igor Karpovich
N. Ruolo Giocatore
16 Armenia C Artem Khachaturov
17 Burkina Faso C Florent Rouamba
18 Romania D Constantin Arbănaş
19 Moldavia C Victor Truhanov
20 Ucraina D Rustam Cynja
21 Senegal A Amath Diedhiou
22 Argentina C Luis Antonio Rodríguez
23 Moldavia C Vadim Costandachi
24 Togo D Abdoul-Gafar Mamah
25 Moldavia P Alexandru Melenchiuc
26 Moldavia D Serghei Gheorghiev
27 Moldavia C Vitalie Bulat
28 Brasile D José Nadson Ferreira
30 Serbia C Vladimir Branković
88 Bielorussia C Aliaksei Kuchuk
TBA Lettonia C Artem Osipov

Archivio delle stagioni precedenti[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

2000-2001, 2001-2002, 2002-2003, 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2011-2012, 2012-2013
1998-1999, 2000-2001, 2001-2002, 2005-2006, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010
2003, 2004, 2005, 2007, 2013
2003, 2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ articolo sulla Transnistria da Repubblica. URL consultato il 29 novembre 2011.
  2. ^ storia del club da divizianationala.com. URL consultato il 29 novembre 2011.
  3. ^ Divizia A 1997-1998. URL consultato il 29 novembre 2011.
  4. ^ Divizia Naţională 2000-2001. URL consultato il 29 novembre 2011.
  5. ^ Divizia Naţională 2006-2007. URL consultato il 29 novembre 2011.
  6. ^ Coppa UEFA 2000-2001. URL consultato il 29 novembre 2011.
  7. ^ Champions League 2001-2002. URL consultato il 29 novembre 2011.
  8. ^ Europa League 2009-2010. URL consultato il 29 novembre 2011.
  9. ^ kit ufficiale del club. URL consultato il 29 novembre 2011.
  10. ^ stadi in Moldavia -Bolshaja Sportivnaja Arena. URL consultato il 29 giugno 2011.
  11. ^ info sullo stadio dal sito ufficiale. URL consultato il 29 novembre 2011.
  12. ^ Staff tecnico dal sito ufficiale. URL consultato il 29 novembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]