Fosfodiesterasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La fosfodiesterasi è un enzima deputato alla rottura dei legami fosfodiesterici.

L'enzima è presente in varie forme: attualmente sono state identificate 11 diverse forme di fosfodiesterasi, (nominate da 1 a 11) presenti in diversi tipi di tessuti.

Dal punto di vista clinico, l'inibizione della fosfodiesterasi, può assumere un valore terapeutico. Uno dei casi più rilevanti è, per esempio, l'inibizione della fosfodiesterasi V, presente a livello dei corpi cavernosi. Il sildenafil, inibendo tale enzima, favorisce l'afflusso di sangue nei corpi cavernosi, permettendo l'erezione. Un altro farmaco che agisce inibendo la fosfodiesterasi di tipo III è il Pimobendan, usato in veterinaria per il trattamento dello scompenso cardiaco nei cani.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime forme di fosfodiesterasi furono rinvenute nel cervello del ratto nei primi anni '70 mentre l'impiego terapeutico degli inibitori della fosfodiesterasi fu intuito nel 1977 dai ricercatori Weiss e Hait.