Forza ionica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La forza ionica di una soluzione, indicata con la lettera greca μ, è una misura della concentrazione totale di ioni presenti in essa. La forza ionica è una grandezza chimico-fisica che esprime l'intensità del campo elettrico generato dalle cariche. È definita dalla seguente equazione:[1]

 \mu=\frac{1}{2} \sum_{i=1}^N c_iz_i^2

nella quale:

  • ci è la concentrazione della specie i-esima;
  • zi la sua carica.

La somma si intende estesa a tutti gli ioni in soluzione.

Per un elettrolita che si dissocia 1:1 quale, ad esempio, NaCl, la forza ionica è uguale alla concentrazione. Per ioni polivalenti, la forza ionica è maggiore della concentrazione. Per rapporti stechiometrici 2:1 (ad esempio K2SO4) si ha:

μ= 3C

mentre per rapporti 3:2 (ad esempio Fe2(SO4)3) si ha:

μ= 15C

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "ionic strength"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia