Forza Italia!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Forza Italia!
Titolo originale Forza Italia!
Paese di produzione Italia
Anno 1977
Durata 88 min.
Colore colore/bianco e nero
Audio sonoro
Genere documentario, politico, satirico
Regia Roberto Faenza
Soggetto Roberto Faenza
Sceneggiatura Antonio Padellaro
Carlo Rossella
Marco Tullio Giordana
Musiche Ennio Morricone
Interpreti e personaggi

Forza Italia! è un film documentario sulla situazione politica d'Italia nel dopoguerra e negli anni del Miracolo economico italiano. Il film è stato montato nel 1977, utilizzando spezzoni di documentari filmati relativi alla storia italiana dal secondo dopoguerra fino alla metà degli anni settanta. Al regista Roberto Faenza si affiancarono nella realizzazione, in qualità di sceneggiatori, Marco Tullio Giordana e i giornalisti Antonio Padellaro e Carlo Rossella.

Il titolo coincide solo fortuitamente con il nome dell'omonimo partito politico - la cui fondazione risale a diciassette anni dopo l'uscita del film - ma si rivelerà profetico: nel 2011 Faenza dirigerà con Filippo Macelloni il docufilm Silvio Forever.

Riassunto[modifica | modifica sorgente]

I documentari impiegati con la tecnica del collage nella realizzazione del film si riferiscono ai seguenti episodi della storia della Repubblica italiana:

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Il film, uscito esce nelle sale nell'inverno 1977-1978, fu ritirato dalle sale pochi mesi dopo, in occasione del sequestro del presidente democristiano Aldo Moro, su richiesta del Ministero dell'Interno. Il 7 novembre 1993 venne proiettato su Raitre nell'ambito del programma Italiani brava gente di Giancarlo Santalmassi; il giorno dopo, la procura di Palermo si recò nella sede RAI di Saxa Rubra per sequestrare una copia del film, in quanto era parso che in alcuni fotogrammi Giulio Andreotti comparisse a fianco di persone sospette per mafia.[1]

Nel 2006 il film è stato distribuito insieme a un libro di testimonianze (con interventi di: Roberto Faenza, Marco Tullio Giordana, Antonio Padellaro, Carlo Rossella, Gian Antonio Stella, Paolo Mereghetti, Manuel Gandin) con il titolo: Forza Italia! Il ritratto più divertente, spietato, censurato della Prima Repubblica. L'anno successivo, in occasione del trentennale dell'uscita, è stato presentato in apertura del Bellaria Film Festival Anteprima Doc a Bellaria Igea Marina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Roberto Faenza in un'intervista apparsa sul periodico Aprile del febbraio 2003. (Stefania Limiti, Forza Italia! Cronistoria di un film maledetto)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Roberto Poppi, Mario Pecorari. Dizionario del cinema italiano - i film Vol. 4° (A-L; dal 1970 al 1979). Gremese editore, 1996. ISBN 8876059350
  • Il Morandini 2006 - Dizionario dei film. Zanichelli, 2005. ISBN 8808327086
  • A cura di Roberto Faenza (interventi di R. Faenza, M.T. Giordana, A. Padellaro, C. Rossella, G.A. Stella, P. Mereghetti, M. Gandin). Forza Italia! Il ritratto più divertente, spietato, censurato della Prima Repubblica. Rizzoli, 2006. (DVD in allegato). ISBN 8817011088

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema