Forpus xanthops

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pappagallino facciagialla
Forpus xanthops -AFA show bird-8a.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Sottordine Arinae
Famiglia Psittacidae
Genere Forpus
Specie F. xanthops
Nomenclatura binomiale
Forpus xanthops
(Salvin, 1895)

Il pappagallino facciagialla (Forpus xanthops Salvin, 1895) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È il più grande del suo genere, 14 cm di taglia; verde carico sulle parti superiori, ampia maschera facciale gialla con linea blu dietro l'occhio; petto e ventre giallo-verdi, groppone e remiganti blu, becco bruno e zampe rosate, ha iride bruna. La femmina si differenzia per il groppone azzurro e le remiganti screziate di verde[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il suo areale è limitato a una ristretta zona del Perù. È un pappagallino in pericolo di estinzione; raro ma presente in cattività.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive in un areale ristrettissimo, nella savana e nelle boscaglie aperte e secche, tra i 600 e i 1700 metri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joseph M. Forshaw, Parrots of the World; an Identification Guide, Illustrated by Frank Knight, Princeton University Press, 2006, plate 95, ISBN 0-691-09251-6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli