Formazione Santana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Formazione Santana
Visaochapadaararipe.JPG
Chapada do Araripe
Sigla
Rango Formazione
Caratteristiche litologiche
Litologia Calcari
Età Cretacico superiore
Fossili Dinosauri, Pterosauri, Rettili, Pesci, Anfibi, Insetti
Ambiente di formazione costa
Rapporti stratigrafici
Formazione sovrastante Formazione Crato
Localizzazione unità
Sezione tipo Brasile
Affioramento tipico Brasile Brasile

La Formazione Santana è un giacimento fossilifero di tipo Konservat-Lagerstätte[1] situato nel Nordest del Brasile, ai piedi dell'altopiano di Araripe, al confine fra gli stati di Pernambuco, Piauí e Ceará.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La formazione geologica prende il nome dalla città di Santana do Cariri, posta ai piedi dell'altopiano di Araripe. Gli strati fossiliferi risalgono al Cretacico, fra il tardo Aptiano e il Cenomaniano, da 108 a 92 milioni di anni, allorché il territorio era coperto da un mare interno poco profondo. A quell'epoca, l'Atlantico Meridionale si stava aprendo su di un mare poco profondo, stretto e allungato.

La Formazione Santana è definita un Lagerstätte a causa della presenza di numerosi fossili molto ben conservati. Sono stati trovati spesso, fra le 25 specie di pesci, fossili con il contenuto gastrico ben conservato, il che ha permesso di studiare le relazioni predatore-preda dell'ecosistema. Sono stati rinvenuti esemplari eccellenti di pterosauri, rettili e anfibi, invertebrati (in particolare, insetti) e piante. Sono rappresentati anche dinosauri, fra i quali un maniraptor descritto nel 1996 e sconosciuto prima di allora. I fossili di solito sono compattati e conservati in strati di calcare. I fossili di pesci in quest'area furono osservati per la prima volta nel 1823, nel corso della spedizione dei tedeschi von Martius e von Spix.

Flora e Fauna della Formazione Santana[modifica | modifica wikitesto]

Dinosauri[modifica | modifica wikitesto]

Dinosauri ritrovati nella Formazione Santana
Genere Specie Luogo del ritrovamento Materiale Immagine

Angaturama[2]

A. limai[2]

Geograficamente presente nell'Estado do Ceara, in Brasile.[2]

Uno Spinosauridae. "La parte rostrale del cranio."[3] Oggi ritenuto un sinonimo di Irritator challengeri.

Irritator[2]

I. challengeri[2]

Geograficamente presente nell'Estado do Ceara, in Brasile.[2]

Uno Spinosauridae. "Un cranio parziale."[3]

Mirischia[2]

M. asymmetrica[2]

Geograficamente presente nell'Estado do Ceara, in Brasile.[2]

Un Compsognathidae

Santanaraptor[2]

S. placidus[2]

Geograficamente presente nell'Estado do Ceara, in Brasile.[2]

"Materiale postcranico."[4]

Pterosauri[modifica | modifica wikitesto]

Pterosauri ritrovati nella Formazione Santana
Genere Specie Luogo del ritrovamento Descrizione Immagine

Araripedactylus

Araripedactylus dehmi

Araripesaurus

Araripesaurus castilhoi

Barbosania[5]

Barbosania gracilirostris

Cearadactylus

Cearadactylus atrox

"Pricesaurus"

"Pricesaurus megalodon"

Santanadactylus

Santanadactylus brasilensis

Tapejara

Tapejara wellnhoferi

Thalassodromeus

Thalassodromeus sethi

Tropeognathus

Tropeognathus mesembrinus

Tupuxuara

  • T. deliradamus
  • T. leonardii
  • T. longicristatus

Romualdo Member

Testuggini[modifica | modifica wikitesto]

Tartarughe ritrovate nella Formazione Santana
Genere Specie Luogo del ritrovamento Descrizione Immagine

Santanachelys

Protostegidae, Cryptodira

Arcosauri[modifica | modifica wikitesto]

Arcosauri ritrovati nella Formazione Santana
Genere Specie Luogo del ritrovamento Descrizione Immagine

Araripesuchus

Un Arcosauro

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Grimaldi, David A. (Hrsg.) (1990): Insects from the Santana Formation, Lower Cretaceous, of Brazil, New York: Bulletin of the American Museum of Natural History no. 195.
  • Maisey, John G. (Hrsg.) (1991): Santana Fossils - An Illustrated Atlas, Neptune NJ: T.F.H. Publications.
  • Martill, David M. (1993): Fossils of the Santana and Crato Formations, Brazil (Field Guide to Fossils no. 5), London: The Palaeontological Association, ISBN 0-901702-46-3
  • Martill, David M., Bechly, Günter und Loverridge, Robert F. (Hrsg.) (2007): The Crato Fossil Beds of Brazil: Window into an Ancient World, Cambridge: Cambridge University Press, ISBN 978-0-521-85867-0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Un Konservat-Lagerstätte è un giacimento di fossili che permette la conservazione eccezionale anche dei tessuti molli degli organismi
  2. ^ a b c d e f g h i j k l Weishampel, David B; et al. (2004). "Dinosaur distribution (Early Cretaceous, South America)." In: Weishampel, David B.; Dodson, Peter; and Osmólska, Halszka (eds.): The Dinosauria, 2nd, Berkeley: University of California Press. Pp. 563-570. ISBN 0-520-24209-2.
  3. ^ a b "Table 4.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 73.
  4. ^ "Table 5.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 114.
  5. ^ Ross A. Elgin and Eberhard Frey (2011) A new ornithocheirid, Barbosania gracilirostris gen. et sp. nov. (Pterosauria, Pterodactyloidea) from the Santana Formation (Cretaceous) of NE Brazil Swiss Journal of Palaeontology (advance online publication) DOI: 10.1007/s13358-011-0017-4 [1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Paleontologia Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paleontologia