Formato Nikon CX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SensorSizes.svg

Il Formato Nikon CX è un formato di sensore fotografico di dimensioni 13,2×8,8 mm. La sua superficie è di molto inferiore a quella del formato APS-C o DX e leggermente inferiore a quella del formato "quattro terzi" e "micro 4/3", ha un fattore crop di 2,7x rispetto al formato 35 mm. Questo formato è stato creato da Nikon per le sue mirrorless (Nikon J1, J2, J3 e S3) e le EVIL (Nikon V1 e V2) della serie "Nikon 1". Diversamente dai sensori micro 4/3 il formato nikon CX ha un aspect ratio di 3/2 (1.5) identico alla maggior parte delle fotocamere reflex e differente rispetto alla maggior parte delle compatte.

Il primo sensore in questo formato, era un CMOS con 10,1 mpx di risoluzione con sensori autofocus a rilevazione di contrasto integrati (solitamente questo tipo di autofocus è adottato nelle reflex e nelle SLT e per funzionare ha bisogno di utilizzare degli specchi, nel caso invece delle Nikon 1 questi sensori af sono integrati nel CMOS). Il sensore CX oltre ad integrare sensori autofocus a contrasto di fase integra anche sensori a rilevazione di fase, ha quindi un sistema di messa a fuoco ibrido integrato nel sensore. Successivamente Nikon ha lanciato sul mercato un sensore CX di maggior risoluzione ma con analogo sistema af ibrido. Il nuovo CMOS da 14.2 mpx è usato dalle fotocamere J3 e V2 lanciate sul mercato nell'ottobre 2012.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La fotocamera compatta Sony Cyber-shot RX100II lanciata nel giugno 2013 monta un sensore CMOS Exmor R™ di tipo 1,0 con tecnologia di retroilluminazione (back-side illuminated) e risoluzione di circa 20,2 megapixel (circa 20,9 megapixel effettivi) che ha dimensioni fisiche di 13,2 x 8,8 mm ossia le stesse del formato CX Nikon.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia