Format radio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un format radio (o format radiofonico) è un insieme di elementi atti a comporre e "configurare" un programma di intrattenimento o di informazione radiofonico.

Nascita ed evoluzione[modifica | modifica sorgente]

Nato originariamente a quasi esclusivo beneficio del media televisivo, il termine "format" è stato recentemente acquisito anche dal linguaggio radiofonico, settore in cui si differenzia da quello tv, stanti le diverse peculiarità del mezzo. In pratica, un format radio, consiste nell'idea di fondo (es.: un "format" di gossip) e nell'elaborata costruzione temporale del medesimo.

In radiofonia, il termine "format" - a differenza che per la tv - non può prescindere dal cosiddetto "clock" orario (insieme dei parametri che configurano la trasmissione radiofonica con musica, pubblicità, ecc.), dovendo tener conto di tutti gli "inserimenti" che il palinsesto prevede in un determinato momento della giornata.

La principale differenziazione fra i format televisivi e quelli radiofonici è costituita dalla tempistica di programmazione, profondamente diversa fra i due mezzi. I programmi televisivi hanno intervalli più lunghi, contrariamente a quelli radiofonici, che hanno intervalli molto più brevi, della durata di una sola canzone.

Un format radiofonico non si limita - come in tv - a delineare idea di fondo, location, conduttore e contorni generali del programma, ma deve viceversa entrare nel merito della composizione del palinsesto della radio a volte minuto per minuto, per mantenere in sintonia il maggior numero di ascoltatori per il tempo più lungo possibile. Obiettivo che - invece - in tv può essere raggiunto anche solo programmando un buon film.

In inglese l'espressione radio format o programming format descrive il tema generale della programmazione di un'emittente radio, ad esempio musica, notizie, sport, meteo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]