Forbice zig-zag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Forbici zig-zag

Le forbici zig-zag sono un tipo di forbici usate per tagliare i tessuti. La particolarità sta nell'avere le lame con un profilo seghettato a zigzag, con dentelli di 3 mm di lato e spigolo ad angolo retto. Sono forbici di struttura pesante con le lame di grosso spessore, esistono modelli con lame leggere usate per tagliare la carta (anche con altri profili) ma sono inadatte al taglio della stoffa perché non recidono nettamente i fili e masticano il tessuto.

Il suo scopo è creare un taglio che non fa sfilare il tessuto, la forma a zig-zag della lama taglia sia i fili di trama che quelli di ordito in modo che non rimanga un filo unico e continuo sul bordo del taglio, filo che appena tirato scivola dal margine del bordo provocando lo sfilacciamento con il disfacimento di una parte del tessuto. La forbice funziona in modo ottimale su stoffe compatte, di filato sottile e con un'armatura con poche slegature di trama. Non fornisce un'orlatura definitiva e persistente utilizzabile a lungo, ma una profilatura esteticamente soddisfacente, che non sfila e quindi non lascia pelucchi e filacce.

Usata in sartoria e per la creazione di campionari nell'industria tessile, trova uso anche nell'hobbystica e nella decorazione.

Fu brevettata negli Stati uniti con un modello chiamato pinking shears da Louse Austin nel 1893 e col modello attuale da Benjamin Luscalzo nel 1952.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda