Football Club Locarno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FC Locarno
Calcio Football pictogram.svg
Bianche Casacche, Bianchi, Verbanesi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco.png Bianco
Simboli Leone
Dati societari
Città Locarno-coat of arms.svg Locarno
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Switzerland (Pantone).svg ASF/SFV
Campionato Challenge League
Fondazione 1906
Presidente Svizzera Stefano Gilardi
Allenatore Italia Stefano Maccoppi
Stadio Stadio del Lido
(10.000 posti)
Sito web www.fclocarno.com
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionati di Challenge League
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Locarno è una società di calcio svizzera della città di Locarno. La sua fondazione risale al 1º luglio 1906. Nella stagione 2013-2014 milita in Challenge League, la seconda serie del campionato svizzero.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il FC Locarno nasce nel 1906, grazie all' iniziativa di un gruppo di giovani svizzero-tedeschi, tra i quali troviamo Hermann Keller (che è da considerare come il più attivo); Theophil Marthaler, Enrico Schürch, Edoardo Scheu, Emil Plattner ed Ulisse Lesnini, l' unico locarnese di questi pionieri. All'inizio la compagine non disponeva di un terreno e improvvisava le sue sgambate nei vari prati della città; la prima maglia ufficiale del Locarno era a strisce bianche e blu verticali, ispirata alla casacca della squadra del Blue Stars di Zurigo.

La Costituzione ufficiale arrverà però l'anno successivo; infatti all'inizio del 1907 e più precisamente il 16 febbraio su "Il Dovere" si leggeva il seguente trafiletto: " Si è costituita fra i nostri giovani tedeschi e soci ginnasti una società per giocare al football. Le gare inizieranno ai Saleggi, appena la "Signora neve" si deciderà di cedere il campo. Alla nuova società gli auguri di vita florida e lunga...".

I primi anni non furono però facili, visto che dopo l' entusiasmo iniziale si assistette ad una pausa che bloccò le attività della neonata società dal 1910 al 1911. Legato a questo periodo c'è un interessante quanto intrigante mistero: quale fu il primo nome dell' attuale FC Locarno. Risulta che il sodalizio locarnese ai suoi albori ebbe anche il nome di FC Unitas.

Gli anni della LNA[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine del secondo conflitto mondiale il FC Locarno ritornò in Serie A alla fine della stagione 1944-45.Il FC Locarno seppe valorosamente difendere il suo posto in Lega Nazionale A fino alla stagione 1952-53, con, come apice, la qualificazione per la finale della Coppa Svizzera nel 1951, dopo un interminabile ed epico spareggio contro l'AC Bellinzona, finale nella quale dovette soccombere al FC Chaux-de-Fonds.


Retrocesse nel 1955 in Prima Lega, la terza categoria del campionato svizzero, le bianche casacche rimangono in quel "purgatorio" per 26 stagioni consecutive, alternando tentativi di risalita, a volte falliti di poco, a stagioni di basso profilo. Il riscatto è datato 1981, con la promozione in LNB.

Dagli anni ottanta ad oggi[modifica | modifica sorgente]

Quest'ultimo scorcio è caratterizzato da una permanenza quasi continua in Lega Nazionale B, interrotto sporadicamente da un'ultima promozione nell'élite (1985), ma anche da due retrocessioni in Prima Lega, dove i soggiorni sono stati altrettanto brevi. La stagione 1985-1986, conclusa con il ritorno in Lega Nazionale A, vide i bianchi terminare con 103 reti segnate in sole 30 partite.

Tra la metà degli anni ottanta e i primi anni novanta la società investì importanti capitali per assicurarsi giocatori di fama internazionale, alcuni dei quali avevano militato nella Nazionale del loro Paese. Fra questi ultimi vanno citati Kurt Niedermayer (ex-Nazionale tedesco), Gustavo Costas e Beto Barbas (ex-Nazionali argentini).

Durante il campionato 2007-2008 il Locarno è riuscito a conquistare la salvezza dopo essere stato per la gran parte del campionato in zona retrocessione. Gli allenatori sono stati Arno Rossini e Paul Schönwetter, subentrato in primavera.

Dal 2008–2009 il Locarno è sempre riuscito a conservare il proprio posto in Challenge League, anche grazie alle retrocessioni a tavolino di Gossau e La Chaux-de-Fonds. Anche al termine della stagione 2010-2011 il Locarno è riuscito a salvarsi, grazie ad una girone di ritorno che ha visto i bianchi chiudere al terzultimo posto, grazie anche alle reti di Armando Sadiku. Durante la corrente stagione 2011-2012 il Locarno ha mantenuto il proprio posto in Challenge League posizionandosi al nono posto e salvandosi matematicamente con una giornata d'anticipo rispetto alla fine del campionato.

La stagione 2012-2013 è stata per il Locarno una delle più deludenti degli ultimi anni. La squadra è sempre stata nei bassi fondi della classifica al punto di chiudere il campionato all'ultimo posto con la miseria di 24 punti in 36 gare disputate. In situazioni normali ciò sarebbe coinciso con la retrocessione ma anche questa stagione il Locarno è stato "graziato" e ha potuto mantenere il suo posto nella lega cadetta grazie - o meglio - per colpa del contemporaneo fallimento dell' AC Bellinzona con conseguente ripescaggio della squadra locarnese.

Dopo 13 giorante della stagione 2013-2014 il Locarno occupa l'ottavo posto in graduatoria con 12 punti, frutto di due vittorie, sei pareggi e cinque sconfitte ed ha un margine di quattro punti sul duo Chiasso-Wohlen che chiudono la classifica con 8 punticini.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

(Legenda: Divisione Nazionale A = 1º livello / Divisione Nazionale B = 2º livello / Prima Lega = 3º livello / Seconda Lega = 4º livello / Terza Lega = 5º livello / Quarta Lega = 6º livello / Quinta Lega = 7º livello / Sesta Lega = 8º livello)

Cronistoria del Football Club Locarno
  • 2000 - 1°/14 gruppo 3 Prima Lega (3º livello)
  • 2001 - Lega Nazionale B (2º livello)
  • 2002 - Lega Nazionale B (2º livello)
  • 2003 - 5°/16 gruppo 3 Prima Lega (3º livello)
  • 2004 - 1°/16 gruppo 3 Prima Lega (3º livello)
  • 2005 - 2°/16 gruppo 3 Prima Lega (3º livello)
  • 2006 - 16°/18 Challenge League (2º livello)
  • 2007 - 14°/18 Challenge League (2º livello)
  • 2008 - 14°/18 Challenge League (2º livello)
  • 2009 - 15°/16 Challenge League (2º livello)
  • 2010 - 13°/16 Challenge League (2º livello)
  • 2011 - 14°/16 Challenge League (2º livello)
  • 2012 - 9°/16 Challenge League (2º livello)
  • 2013 - 10°/10 Challenge League (2º livello)

Rosa 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Svizzera P Ulisse Pelloni
2 Svizzera D Shemsedin Idrizi
3 Svizzera D Kofi Ntiamoah Nimeley
5 Svizzera D Olindo Regazzi
7 Svizzera A Mehmed Begzadic
8 Svizzera A Marko Bicvic
9 Croazia C Mate Bilinovac
10 Argentina C Mariano Hassel
11 Svizzera A Stipe Simunac
12 Italia P Davide Buono
N. Ruolo Giocatore
15 Svizzera C Michele Maggetti
16 Svizzera C Matteo Tramèr
17 Serbia C Aleksandar Milosević
21 Svizzera D Michele Monighetti
22 Svizzera A Drilon Pacarizi
23 Svizzera D Daniel Panizzolo
25 Svizzera C Robert Bandir
26 Svizzera A Roman Buess
27 Svizzera C Miki Jovanov
29 Argentina D Raùl Alberto Osella

Stagioni passate[modifica | modifica sorgente]

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Il Locarno gioca le partite casalinghe allo stadio del Lido. Costruito nel 1926, ha una capienza di 11.000 spettatori (1.000 seduti e 10.000 in piedi). Le dimensioni del terreno di gioco sono di 105 per 68 m.

Giocatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del F.C. Locarno.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

1929-1930
1944-1945, 1985-1986

Altri piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

1950-1951

Tifoseria[modifica | modifica sorgente]

I bianchi sono sostenuti da due gruppi di tifoseria organizzata: il Pardo Club, da tre decenni accampato nella "Curva del Gas" (oggi più banalmente nota come "Curva Ovest"), e i Cirrosi Epathica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]