Fontana della Vergine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La fontana della Vergine a Nazareth.

La fontana della Vergine è la sola sorgente di Nazaret, cui attingeva tutta la popolazione e che ora sgorga sotto l'attuale chiesa greco-ortodossa di San Gabriele (sec. XIX)[1][2].

Secondo i vangeli apocrifi, Maria ricevette una prima Annunciazione mentre si trovava alla fonte (che gli arabi chiamano Ain Sitti Maryam); spaventata, si ritirò in casa, dove la raggiunse l'arcangelo Gabriele. Per accedere alla fonte i crociati costruirono una scala.

Nella chiesa di San Gabriele, nella cripta a destra dell'altare è il pozzo con il coperchio sul quale è inciso il saluto dell'angelo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ^ Alexandre, Yardenna. 2012. Mary's Well, Nazareth. The Late Hellenistic to the Ottoman Periods. Jerusalem, IAA Reports 49.
  2. ^ SHACHAM, Tzvi. 2012. Bathhouse from the Crusader Period in Nazareth in Kreiner, R & W. Letzner (eds.). SPA. SANITAS PER AQUAM. Tagungsband des Internationalen Frontinus-Symposums zur Technik und Kulturgeschichte der antike Thermen. Aachen, 18-22. Marz 2009 : 319-326. BABESCH SUPPL. 21