Fontana Maggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°06′43.7″N 12°23′19.8″E / 43.112139°N 12.388833°E43.112139; 12.388833

Fontana Maggiore
Fontana Maggiore
Autori Nicola Pisano e Giovanni Pisano
Data 1275-1278
Materiale pietra di Assisi, marmo, bronzo
Dimensioni ?
Ubicazione piazza IV Novembre, Perugia
Veduta della Fontana Maggiore sulla piazza IV Novembre.
Fontana Maggiore vista dall'alto
Bassorilievo di un grifo ed un leone, simboli della città

La Fontana Maggiore, uno dei principali monumenti di Perugia, è situata al centro di piazza IV Novembre (già Piazza Grande) e riceve da più di 800 anni l'acqua dal monte Pacciano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu progettata in stile gotico, tra il 1275 ed il 1278, da Nicola Pisano e dal figlio Giovanni, con la collaborazione di frà Bevignate da Cingoli per la parte architettonica, e di Boninsegna Veneziano per la parte idraulica: venne realizzata per celebrare l'arrivo dell'acqua nell'acropoli della città grazie al nuovo acquedotto, che convogliava nel centro di Perugia le acque provenienti dal monte Pacciano, situato a pochi chilometri.[1]

La fontana venne danneggiata dal terremoto del 1348, con conseguente ricostruzione arbitraria dell'ordine dei pannelli; è stata sottoposta a restauro una prima volta nel 1948/49 e poi ancora nel 1995/99.[2]

Servì d'ispirazione a Jacopo di Grondalo per la costruzione della fontana Sturinalto di Fabriano, nel 1285.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La fontana, predisposta in bottega e poi montata al centro della piazza, fu realizzata in pietra di Assisi. È costituita da due vasche marmoree poligonali concentriche sormontate da una tazza bronzea (opera del fonditore perugino Rosso Padellaio) ornata da un gruppo bronzeo di Ninfe dal quale sgorga l'acqua.

La fontana ha la decorazione incentrata in 50 bassorilievi e 24 statue con cui Nicola Pisano e il giovane figlio Giovanni ornarono le due vasche poligonali concentriche.[3]

Nella vasca inferiore sono rappresentati i Mesi dell'anno con i segni zodiacali e le scene della tradizione agraria e della cultura feudale, le Arti liberali e personaggi della Bibbia e della storia di Roma, in questo ordine:[4]

  • il mese di gennaio (due Vecchi al focolare con l'Acquario)
  • il mese di febbraio (due Pescatori con i Pesci)
  • il mese di marzo (Lo spinario con l'Ariete e la Potatura della vigna)
  • il mese di aprile (due allegorie della Primavera con il Toro)
  • il mese di maggio (Due cavalieri alla caccia col falcone con i Gemelli)
  • il mese di giugno (la Mietitura e la Battitura col correggiato con il Cancro)
  • il mese di luglio (la Trebbiatura e la Separazione del grano dalla pula con il Leone)
  • il mese di agosto (la Raccolta di fichi con la Vergine)
  • il mese di settembre (la Pigiatura del mosto con la Bilancia e la Vendemmia)
  • il mese di ottobre (il Riempimento delle botti con lo Scorpione e la Costruzione delle botti)
  • il mese di novembre (lAratura con il Sagittario e la Semina)
  • il mese di dicembre (la Macellazione del maiale con il Capricorno)
  • il Leone guelfo e il Grifo perugino
  • la Grammatica e la Dialettica
  • la Retorica e l'Aritmetica
  • la Geometria e la Musica
  • l'Astronomia e la Filosofia
  • due Aquile
  • il Peccato originale e la Cacciata dall'Eden
  • Sansone smascella il leone e Sansone e Dalila
  • il Leone intimorito e la Punizione del cagnolino
  • Davide vittorioso e Golia abbattuto
  • Romolo e Remo (raffigurati come due Falconieri)
  • La Lupa allatta Romolo e Remo e la Dea Vestale
  • due favole di Esopo (La volpe e la gru e Il lupo e l'agnello)

In quella superiore sono raffigurati, nelle statue poste agli spigoli, santi e personaggi biblici e mitologici:[5]

Francobollo[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo dedicato alla Fontana Maggiore

Nel 1974 le Poste Italiane hanno dedicato alla Fontana Maggiore un francobollo da Lire 40, della serie Fontane d'Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vignaroli, p. 4
  2. ^ Vignaroli, p. 6
  3. ^ Touring, p. 112
  4. ^ Touring, p. 113
  5. ^ Touring, p. 113

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Touring Club Italiano-La Biblioteca di Repubblica, L'Italia: Umbria, Touring editore, 2004.
  • Francesco Vignaroli, Fontana vivace.La fontana maggiore di Perugia, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2012.


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]