Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite per le donne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite per le donne
(EN) United Nations Development Fund for Women
(FR) Fonds de développement des Nations unies pour la femme
Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite per le donne
Bandiera dell'UNIFEM
Abbreviazione UNIFEM
Tipo fondo specializzato dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
Fondazione 1976
Scopo assistenza tecnica e finanziaria per programmi e strategie volte a ridurre le disparità fra uomo e donna
Sede centrale Stati Uniti New York
Area di azione 100 Paesi
Direttore esecutivo Spagna Inés Alberdi
Lingue ufficiali inglese, francese
Sito web

Il Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite per le donne (UNIFEM, in inglese United Nations Development Fund for Women) è un fondo delle Nazioni Unite, dipendente dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo, che offre assistenza finanziaria e tecnica per i programmi e le strategie che promuovono i diritti umani di donne, l'emancipazione femminile, la partecipazione politica, la sicurezza economica, la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e lo sviluppo della parità tra i sessi.

Il Fondo venne creato nel 1976, con la risoluzione 31/133 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, come programma decennale sperimentale delle Nazioni Unite, reso permanente nel 1986.

La sede dell'organizzazione è a New York, ma può contare su 16 comitati nazionali.

Dall'8 aprile 2008 il direttore esecutivo è la spagnola Inés Alberdi che succede e Noeleen Heyzer (diventato segretario esecutivo della commissione economica e sociale per l'Asia e Pacifico).

Nicole Kidman è ambasciatrice onoraria dell'UNIFEM.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]