Fondazione Vittorino Colombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Fondazione Vittorino Colombo è stata fondata nel 1996 dopo la scomparsa del Senatore Vittorino Colombo, ad opera di un gruppo di amici del Senatore, ed è considerata l'erede del Centro Studi Achille Grandi, tra i principali luoghi di cultura politica e sociale del Dopoguerra a Milano.

Attuale Presidente è Angelo Caloia, il Presidente Onorario è Tina Colombo, il Vice Presidente è Lorenzo Ornaghi, il Tesoriere Giuseppe Palmisano e il Direttore è Marcello Menni.

La Fondazione è attiva nel campo della cultura sia a livello locale, che nazionale ed internazionale. La principale attività è il Premio Internazionale Vittorino Colombo, in collaborazione con il Comune di Albiate, che è stato assegnato, fra gli altri, a Václav Havel, a Boutros Boutros-Ghali, ai cardinali Angelo Sodano e Agostino Casaroli, a Shirin Ebadi, al Presidente del parlamento Europeo Hans-Gert Pöttering e al prof. Andrea Riccardi.

La Fondazione Vittorino Colombo è attiva anche nello studio in campo urbanistico, del non profit, della Intermediazione di Interessi e dell'etica economica.

Collabora con la Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e con il Politecnico di Milano (Centro Studi Polismaker), ad attività di alta formazione.

È proprietaria degli archivi, riconosciuti dal Ministero dei Beni e delle attività Culturali di rilevante valore Storico, di Vittorino Colombo e Luigi Gedda.

Dal 2008 promuove i corsi di Formazione Sociopolitica della Arcidiocesi di Milano.

La Fondazione Vittorino Colombo è stata riconosciuta come Ente Morale dal Ministero dell'Interno con il Decreto Ministeriale del 27 gennaio 1998 e dalla Giunta della Regione Lombardia con decreto 30199|257 nel 1997.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]