Fondazione Francesca Rava - N.P.H.- Italia Onlus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Fondazione Francesca Rava - NPH Italia è una Onlus che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo, tramite adozioni a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini, volontariato.

Storia e valori[modifica | modifica sorgente]

La Fondazione Francesca Rava N.P.H. - Italia Onlus nasce nel 2000 a Milano, in memoria di Francesca Rava. I suoi principi statutari sono indipendenza, efficienza ed efficacia della gestione, trasparenza.

La Fondazione Francesca Rava rappresenta in Italia l’organizzazione umanitaria internazionale N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), fondata nel 1954 da Padre W. B. Wasson, che salva migliaia di bambini orfani e abbandonati nelle sue case e ospedali in 9 paesi dell’America Latina.

L’organizzazione sostiene tutti i bambini dei paesi in cui N.P.H. è presente (Messico, El Salvador, Honduras, Haiti, Nicaragua, Repubblica Dominicana, Guatemala, Bolivia e Perù), ma è particolarmente impegnata nel paese quarto mondo di Haiti, paese dove il 56% della popolazione soffre di malnutrizione, 1 bambino su 3 muore prima dei cinque anni di malattie curabili, 1 su 2 non va a scuola e dove, dal 1987 è presente sotto la guida di Padre Richard Frechette, americano, sacerdote e medico ogni giorno in prima linea nei quartieri più degradati della capitale e nelle province più povere.

Indipendente da qualsiasi schieramento politico o confessionale, gli sforzi di raccolta fondi sono rivolti a progetti ben individuati con obiettivi precisi che la Fondazione si impegna a realizzare in breve tempo a beneficio dei bambini e nel rispetto dei donatori.

La Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus si avvale prevalentemente di lavoro volontario e dal 2000 ha realizzato molti importanti progetti in campo sanitario, education e formazione professionale, distribuzione alimentare, accoglienza dei bambini orfani o in disperato bisogno.

La Fondazione è riconosciuta dallo Stato e ha sede in viale Premuda 38/a a Milano. Il suo bilancio è revisionato, le spese si attestano al 5% e la contabilità è analitica.

Mariavittoria Rava, sorella di Francesca, è Presidente dell’organizzazione.

Adozioni a distanza[modifica | modifica sorgente]

I bambini aiutati tramite l'adozione a distanza con la Fondazione vivono nelle Case orfanotrofio dei paesi in cui N.P.H. è presente. Questi bambini non solo ricevono cibo, istruzione e cure mediche, ma vengono accolti nelle Case come in una vera famiglia, con amore incondizionato secondo la filosofia di Padre W. B. Wasson, studiata anche da Erich Fromm.>

Ad Haiti inoltre, dopo il terremoto del gennaio 2010, il programma di aiuto tramite l'adozione a distanza è stato esteso anche ai bambini che frequentano le Scuole di strada N.P.H.

Aree di attività della Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus[modifica | modifica sorgente]

  • Adozioni a distanza dei bambini che vivono nelle case N.P.H. in Messico, Guatemala, Honduras, Nicaragua, El Salvador, Repubblica Dominicana, Haiti, Perù e Bolivia.
  • Sostegno alla costruzione di scuole, orfanotrofi e all’avvio di ospedali in loco, formazione del personale mediante il gemellaggio con medici e strutture ospedaliere italiane.
  • Assistenza sanitaria in Italia per casi clinici non curabili in loco.
  • Aiuti umanitari per emergenze (cibo, medicine, ricostruzione di strade e villaggi), come per il terremoto di Haiti del 2010.
  • La Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus si è mobilitata anche per il terremoto dell’Emilia del 2012.
  • Progetto Ninna Ho, iniziativa a carattere nazionale nata nel 2008 con il patrocinio del Ministero della Salute e della Società Italiana di Neonatologia, in partnership con KPMG, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dell’abbandono neonatale e dell’infanticidio. Il progetto prevede la donazione di culle termiche ad un network di ospedali italiani e una campagna informativa sulla possibilità di partorire in sicurezza e in anonimato in ospedale.
  • Aiuto ai bambini disabili in Italia e in America Latina con costruzione di Centri per disabili.
  • Education e sensibilizzazione sui diritti dei bambini con convegni, campagne stampa, laboratori per bambini, mostre fotografiche, piattaforma per la comunicazione tra le scuole milanesi e i bambini nelle Case N.P.H..
  • Volontariato nelle Case N.P.H..

Terremoto Haiti 2010[modifica | modifica sorgente]

12 gennaio 2010: un terremoto di magnitudo 7.0 mw devasta Haiti causando 230.000 morti, 300.000 feriti e 1 milione di senzatetto; nelle prime settimane d’emergenza l’ospedale N.P.H. Saint Damien è stato per molti giorni l’unico operativo e centro dei soccorsi internazionali. La Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus ha apportato assistenza sanitaria, istruzione, accoglienza ai bambini orfani e in disperato bisogno, aiutando nell'emergenza e post emergenza 1,1 milione di persone.

Programmi e progetti in Haiti[modifica | modifica sorgente]

Diversi sono i progetti che la Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus sostiene:

  • programmi di distribuzione alimentare e acqua;
  • programma CSI (Centro Sportivo Italiano) in Haiti: programma di formazione sportiva e non solo, avviato nel 2010. L’obiettivo di questo programma è rendere sempre più sistematica la presenza dello sport nelle Case e nelle Scuole di strada N.P.H.;
  • progetti di sviluppo locale, in particolare in Haiti:
  • 4 ospedali tra cui l’Ospedale Saint Damien, unico pediatrico gratuito dell’isola che assiste ogni anno 80.000 bambini; il Family Hospital Saint Luc e il centro per il colera e altre malattie infettive, Santa Filomena, 180 posti, dove dallo scoppio dell’epidemia sono stati salvati oltre 20.000 pazienti in 1 anno; l’ospedale per famiglie St Mary a Cité Soleil;
  • un programma di maternità sicura: un reparto di maternità e neonatologia nato all’Ospedale Saint Damien nell’emergenza terremoto e dotato di 42 letti e 5 postazioni travaglio, dove ogni giorno nascono 15 bambini in sicurezza assistiti da personale locale affiancato da ostetriche, medici e infermieri volontari dalle migliori strutture sanitarie in Italia (5.000 parti l’anno); 2 centri materno infantili negli slums, per 23.000 visite l’anno;
  • 2 centri di riabilitazione per bambini disabili: La Casa dei Piccoli angeli, anche centro protesi dove in meno di un anno dal sisma 178 bambini amputati dal terremoto hanno ricominciato a camminare; il nuovo centro per bambini disabili Kay Eliane che ha sostituito quello crollato durante il terremoto a Port-au-Prince;
  • 3 case orfanotrofio: Casa Saint Helene a Kenscoff che accoglie 600 bambini (dal 1988) e 2 strutture di accoglienza con 180 bambini orfani del terremoto o in disperato bisogno (il Foyer Saint Louis e la Baby House St. Anne) a Tabarre;
  • 28 Scuole di strada che danno a oltre 8.000 bambini ogni giorno la possibilità di mangiare e speranza di costruirsi un futuro grazie all’istruzione nei quartieri più degradati della capitale Port-au-Prince e nelle province più povere di tutta l'isola;
  • centro produttivo e di formazione professionale Francisville – città dei mestieri, un progetto di speranza per salvare migliaia di bambini subito e offrire un futuro concreto ai ragazzi che escono dall’orfanotrofio e dalle Scuole di strada N.P.H., fornendo loro gli strumenti per contare sulle proprie forze nel lungo periodo, restituendo loro attraverso il lavoro, dignità e fiducia in se stessi, dando loro la possibilità di contribuire alla rinascita del loro paese e di aiutare i propri “fratelli”. Nel 2012 è stato aperto il laboratorio di carpenteria leggera che si aggiunge al panificio, pastificio, centro stampa, officina meccanica, laboratorio di burro d’arachidi, sartoria. per portare pane lavoro e formazione nella comunità. Per portare pane e lavoro direttamente sul territorio, dal 2011 ad oggi sono state inaugurate delle panetterie mobili nelle comunità di Fond des Blancs, Cité Soleil e Les Cayes;
  • progetto di ricostruzione Fors Lakay a Cité Soleil con casette, Internet Centre, una panetteria, l’ospedale Saint Mary;
  • nel 2012 è stato aperto l’hotel-scuola solidale Villa Francesca, 12 bungalow semplici ma confortevoli, arredati con mobili giunti dall’Italia, che si aggiungono come attività di social business al Ristorante solidale.

Testimonial[modifica | modifica sorgente]

La Fondazione Francesca - Rava N.P.H. - Italia Onlus nel tempo ha avuto la possibilità di contare sull’appoggio di testimonial che si sono messi in prima linea per aiutare i bambini di N.P.H.:

Martina Colombari si è recata molte volte in Haiti con lo staff della Fondazione, di cui dal 2008 è madrina e preziosa volontaria, ed è sempre al fianco della Fondazione nei più importanti eventi o iniziative di sensibilizzazione a favore dei bambini di Haiti.

Andrea Pellizzari con il personaggio di Mr Brown, lo strampalato insegnante di inglese lanciato dalle Iene, ha fatto cantare i bambini dell'orfantrofio N.P.H. di Kenscoff in Haiti producendo nel 2010 e nel 2012 due brani distribuiti da Universal: "Mr Brown is back in Town" e “The Man with the Mac”. I proventi dell’intera operazione Mister Brown for Haiti sono stati destinati per la realizzazione della nuova Casa Accoglienza per i bambini orfani o in grande difficoltà a causa del terremoto che ha colpito Haiti nel 2010.

Rosalba Forciniti, bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 nel judo categoria 52 kg, è stata in Haiti nel novembre 2012 e gennaio 2013 per avviare a questo sport gli orfani del terremoto del 2010 accolti presso le Case orfanotrofio della Fondazione Francesca Rava e portare sull'isola i valori e la disciplina di questa disciplina con il progetto "Un tatami per Haiti".

Raul Bova è stato in Haiti nel 2010 dopo il terremoto, in particolare per visitare l'Ospedale Pediatrico N.P.H. Saint Damien ed è rimasto talmente colpito dalla poverissima realtà del paese da decidere di aiutare la Fondazione con la raccolta fondi per una panetteria mobile per la comunità rurale di Fond des Blancs.

Paola Turci con la sua splendida voce ha portato gioia e bellezza della capitale di Haiti, Port au Prince, esibendosi nel febbraio 2008 in un concerto negli slums, il primo cui le centinaia di bambini presenti avessero mai assistito. Paola ha cantato più volte a favore dei nostri bambini anche in Italia.

Andrea Bocelli, una delle voci italiane più amate al mondo, si è esibito ad Ancona al Teatro delle Muse e nel Duomo di Milanoin due indimenticabili concerti a favore della Fondazione per i bambini di Haiti.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

In questi anni i premi e i riconoscimenti insigniti alla Fondazione Francesca Rava per il suo impegno sono stati tanti:

  • Premio per la Pace (assegnato dalla Regione Lombardia, 2009.)
  • Premio Isimbardi (assegnato dalla Provincia di Milano 2009).
  • Hollywood Humanitarian Award a Padre Richard Frechette Direttore di N.P.H. Haiti (Hollywood Awards Gala Ceremony 2009).
  • Medaglia del Presidente della Repubblica assegnata per i 10 anni della Fondazione Francesca Rava (assegnato dal Presidente della Repubblica Italiana, 2010).
  • Certificate of Appreciation: Paul Harris alla Fondazione Francesca Rava (assegnato da Rotary Foundation of Rotary International, 2010).
  • Premio Paul Harris a Mariavittoria Rava (assegnato da Rotary Foundation of Rotary International, 2010).
  • Premio “L’alfabeto delle primedonne” (assegnato dal Comune di Milano 2010).
  • Ambrogino d’oro- attestato di benemerenza civica (assegnato dal Comune di Milano, 2010).
  • Premio Internazionale Catania, Talenti e Dintorni (XI edizione premio solidarietà, 2010).
  • Panettone d’oro - premio alla civica virtù (assegnato dal comune di Milano, 2011).
  • Taormina Humanitarian Award a Padre Rick Frechette, Direttore di N.P.H. Haiti (Taormina Film Fest 2012).