Folland Gnat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Folland Gnat
Un BAC Jet Provost T3A al Royal International Air Tattoo 2006, Fairford, Gloucestershire, England.
Un BAC Jet Provost T3A al Royal International Air Tattoo 2006, Fairford, Gloucestershire, England.
Descrizione
Tipo aereo da addestramento
aereo da caccia leggero
attacco leggero
Equipaggio 1
Progettista William E. W. Petter
Costruttore Regno Unito Folland Aircraft Ltd
Data primo volo 18 luglio 1955
Data entrata in servizio 1959 (RAF)
Data ritiro dal servizio 1979 (Regno Unito)
Utilizzatore principale Regno Unito RAF
Altri utilizzatori India Bhartiya Vāyu Senā
Finlandia Suomen ilmavoimat
Esemplari 449 (compresi gli HAL Ajeet)
Sviluppato dal Folland Midge
Altre varianti HAL Ajeet
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 8,74 m (28 ft 8 in)
Apertura alare 6,73 m (22 ft 1 in)
Altezza 2,46 m (8 ft 1 in)
Superficie alare 12,69 (136,6 ft²)
Peso a vuoto 2 175 kg (4 800 lb)
Peso max al decollo 4 100 kg (9 040 lb)
Propulsione
Motore un Bristol Siddeley Orpheus 701-0
Spinta 20,9 kN (4 705 lbf)
Prestazioni
Velocità max 1 120 km/h a 6 100 m (695 mph a 20 000 ft)
Autonomia 800 km (500 mi)
Tangenza 14 630 m (48 000 ft)
Armamento
Cannoni 2 ADEN calibro 30 mm
Bombe 2 da 500 lb (227 kg) o
Razzi 18 da 3 in (76 mm)
Note dati riferiti alla versione Gnat F.1

i dati sono estratti da The Great Book of Fighters[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Folland Gnat era un aereo da addestramento e attacco leggero monomotore turbogetto ad ala a freccia prodotto dall'azienda britannica Folland Aircraft Limited negli anni cinquanta, ed utilizzato in alcune aeronautiche militari mondiali e nelle pattuglie acrobatiche Red Arrows e Yellowjacks.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo dello Gnat fu svolto inizialmente per rispondere ad una specifica emessa dalla NATO nel 1956 per la fornitura di un aereo da caccia leggero.

Definito uno "Spitfire a reazione", esso ebbe problemi di messa a punto che gli impedirono di partecipare in tempo utile al concorso, ma in seguito entrò in servizio sia nella RAF (come addestratore) che in Finlandia (13 in tutto), mentre l'India ne ricevette o produsse su licenza 195, impiegati con successo nella guerra nel 1965, quando vennero definiti "Sabre-slayiers" cioè ammazza-F-86.

Con una lunghezza di circa 7,32 metri ed un'apertura alare di 9,7, un peso di circa 3.900 kg al decollo ed un motore Orpheus da 2.200 kg, gli Gnat erano davvero dei mini-caccia, progettati dall'ing. Petter della Hawker, sconcertato dal gigantismo che i moderni jet stavano mostrando (ad esempio l'English Electric Lightning) e dall'incremento dei costi. Lo Gnat è stato prodotto anche in India come HAL Ajeet. Notevoli erano la sua estrema compattezza e la maneggevolezza.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Il Folland Gnat in livrea RV i PVO esposto al museo dell'aeronautica di Belgrado.
Finlandia Finlandia
India India
Regno Unito Regno Unito
Jugoslavia Jugoslavia
ricevette solo due esemplari, numero di costruzione FL14 e FL17, originariamente immatricolate rispettivamente come G-39-8 e G-39-9, che vennero inventariati assumendo i nuovi numeri di registrazione 11601 e 11602. Vennero utilizzati per prove di valutazione e di volo dal VOC (centro sperimentale di volo).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Il Folland Gnat è stato utilizzato come aereo protagonista del film parodia "Hot Shots!" con Charlie Sheen e Valeria Golino. Nel film, parodia del più noto "Top Gun", lo Gnat "sostituisce" l'F-14 Tomcat.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Green e Swanborough 2001

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Victor Bingham, Folland Gnat – Red Arrow and Sabre Slayer, Hailsham, East Sussex, UK, J&KH Publishing, 2002, ISBN 1-900511-78-9.
  • (EN) William Green, Gordon Swanborough, The Great Book of Fighters, St. Paul, Minnesota, MBI Publishing, 2001, ISBN 0-7603-1194-3.
  • (EN) Andrew L. Ross, The Political Economy of Defense: Issues and Perspectives, Westport, Connecticut, Greenwood Press, 1991, ISBN 0-313-26462-7.
  • (EN) Mike Spick, Illustrated Directory of Fighters, Osceola, Wisconsin, Zenith Press, 2002, ISBN 0-7603-1343-1.
  • (EN) John W. R. Taylor, Folland Gnat in Combat Aircraft of the World from 1909 to the present, New York, G.P. Putnam's Sons, 1969, ISBN 0-425-03633-2.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Burnet, Charles. "Folland's (G)Natty Fighters." AIR Enthusiast Twenty-four, April-July 1984. Bromley, Kent, UK: Pilot Press Ltd., 1984.
  • (EN) Chopra, Pushpindar. "Fly with a Sting." Air International, Volume 7, no. 2, August 1974.
  • (EN) Willis, David. "The Folland Gnat. (Database)" Aeroplane, September 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]