Folco II d'Angiò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Folco, detto il Buono, in francese Foulque II (ou Fulco) d'Anjou (le Bon) (fine IX secolo o inizio X secolo – 960 circa), fu il secondo Conte di Angiò dal 942 e fu conte di Nantes e duca di Bretagna dal 958 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Figlio del conte d'Angiò, Folco il Rosso e di Rosalia di Loches, figlia di Garnier (Warnerius), signore di Loches.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Folco ii il Buono è citato in alcuni documenti dell'inizio del secolo X (tra il 929 e il 941), assieme al padre, Folco I il Rosso, conte d'Angiò, a cui probabilmente succedette, nel corso del 942.
Folco il Buono fu alleato dei Robertingi e con lui iniziò la lotta tra gli angioini e i conti di Blois.

Folco il Buono aveva sposato, nel 937, una certa Gerberga di cui non si conoscono gli ascendenti[1].

Folco dovette cedere Saumur[2] al conte di Blois, Tebaldo il Truffatore, mentre riuscì a conquistare Méron a Guglielmo Testa di Stoppa, duca d'Aquitania e conte di Poitiers.

Nel 952, alla morte del duca di Bretagna, Alano II Barbariccia, Folco il Buono sposò la sua vedova, Rosalia di Blois, sorella del primo conte di Blois, Tebaldo il Truffatore, divenendo così il reggente del ducato di Bretagna e della contea di Nantes, per conto del figliastro, Drogone di Bretagna.
Nel 958, Drogone morì in circostanze non molto chiare[3] e Folco il Buono divenne conte di Nantes e, duca di Bretagna, come risulta da un documento di una riunione, del 958, tra Folco il Buono, Tebaldo il Truffatore e diversi baroni bretoni.

La sua morte, avvenne presumibilmente tra il 959 e il 960, perché in quella data viene citato come conte d'Angiò, suo figlio, Goffredo Grisengonelle, che fu il suo successore in Angiò, mentre il ducato di Bretagna e la contea di Nantes andarono ad un figlio illegittimo do Alano II Barbariccia, Hoël I di Bretagna.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Folco il Buono da Gerberga ebbe tre o forse quattro figli:

Mentre da Rosalia di Blois Folco non ebbe figli.

Predecessore Conted'Angiò Successore
Folco I il Rosso 942960 Goffredo I Grisengonelle
Predecessore duca di Bretagna Successore
Drogone 958960 Hoël I

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vi sono due ipotesi, una dice che era figlia del visconte di Vienne, discendente per parte di madre dal re di Provenza, Bosone; la seconda invece dice che era figlia di Goffredo, visconte d'Orléans et di Ada.
  2. ^ Saumur fu poi riconquistata alla contea d'Angiò solo un secolo più tardi.
  3. ^ Drogone di Bretagna, ancora bambino, morì molto probabilmente per avvelenamento ed il sospetto cadde su Folco II il Buono.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Louis Halphen, Francia: gli ultimi carolingi e l'ascesa di Ugo Capeto (888-987), cap. XX, vol. II (L'espansione islamica e la nascita dell'Europa feudale) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 636-661.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]