Flunoxaprofene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Flunoxaprofene
Flunoxaprofen.png
Nome IUPAC
(2S)-2-[2-(4-fluorofenil)-1,3-benzossazol-5-il]propanoic acid
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C16H12FNO3
Massa molecolare (u) 285,269783
Numero CAS [66934-18-7]
Codice ATC G02CC04
PubChem 68869
Indicazioni di sicurezza

Il flunoxaprofene è un farmaco chirale antiinfiammatorio non steroideo (FANS), appartenente alla classe degli acidi arilpropionici.[1] Il farmaco è dotato anche di attività analgesica ed antipiretica.

Meccanismo di azione[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene sembra agire inibendo la cicloossigenasi e, di conseguenza, la sintesi di trombossano B2 e di prostaglandina PGE2, che agiscono in qualità di co-mediatori del processo infiammatorio.
Il composto non sembra esplicare alcuna attività sulla lipoossigenasi.
In vivo il farmaco esercita anche una attività inibitoria della chemiotassi dei leucociti polimorfonucleati[2] e della ornitina decarbossilasi.

Farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene ha una buona biodisponibilità sia dopo la somministrazione orale che dopo la somministrazione rettale (rispettivamente il 66% e 73%).
Il picco plasmatico di 8-9 µg/ml viene raggiunto circa un'ora dopo la somministrazione orale e dopo circa 6-7 ore a seguito della somministrazione rettale.
Lo steady-state si raggiunge entro il secondo giorno di terapia.[3]
Il farmaco si lega ampiamente alle proteine plasmatiche ed ha una emivita di eliminazione di 6,3 ore. Il volume di distribuzione è di 0,03 l/kg.
Il flunoxaprofene viene metabolizzato a livello epatico. Il 16% di farmaco viene eliminato in forma immodificata, mentre il resto sotto forma di glucuronide. Il 63% di una dose viene eliminato per via renale entro 24 ore.[4]

Tossicologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel topo la DL50 dopo somministrazione orale è di circa 1200 mg/kg.

Usi clinici[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene, come tutti i FANS, è impiegato nel trattamento locale o sistemico di stati infiammatori, in particolare nella artrosi e nelle affezioni osteoartritiche,[5][6] nella artrite reumatoide[7]. L'applicazione topica di preparati in gel contenenti flunoxaprofene si è dimostrata un trattamento sicuro dell'infiammazione e del dolore, specialmente in considerazione della mancanza di un significativo assorbimento sistemico del farmaco.[8]

Dosi terapeutiche[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene è disponibile in compresse, supposte, soluzione allo 0,1% per uso vaginale, gel al 5% per uso dermatologico.
Per via orale il dosaggio da somministrare è in genere di 100 mg, 1-2 volte al giorno. Per via rettale il dosaggio si eleva a 200 mg, 1-2 volte al giorno.

Effetti collaterali[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene può causare pirosi, nausea, vomito, diarrea, flatulenza, prolungamento del tempo di protrombina, cefalea, vertigini.
Per l'azione sulle prostaglandine il farmaco può determinare interferenza con alcuni tipi dfi antiipertensivi, in particolare l'etozolina[9][10]

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il flunoxaprofene è controindicato in caso di ipersensibilità nota, ulcera peptica, grave insufficienza renale. Non è consigliato in gravidanza e durante l'allattamento.
Il farmaco deve essere somministrato con estrema cautela a soggetti affetti da insufficienza epatica o renale per evitare fenomeni di accumulo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dunwell DW, Evans D, Hicks TA, 2-aryl-5-benzoxazolealkanoic acid derivatives with notable antiinflammatory activity in J. Med. Chem., vol. 18, nº 1, gennaio 1975, pp. 53–8, PMID 1109576.
  2. ^ Van Rensburg AJ, Theron AJ, Anderson R, Comparison of the pro-oxidative interactions of flunoxaprofen and benoxaprofen with human polymorphonuclear leucocytes in vitro in Agents Actions, vol. 33, 3-4, luglio 1991, pp. 292–9, PMID 1950816.
  3. ^ Pedrazzini S, Zanoboni-Muciaccia W, Sacchi C, Forgione A, Determination of flunoxaprofen enantiomers in biological fluids by high-performance liquid chromatography in J. Chromatogr., vol. 415, nº 1, marzo 1987, pp. 214–20, PMID 3584360.
  4. ^ Furlanut M, Montanari G, Perosa A, Velussi C, Forgione A, Palatini P, Absorption and disposition kinetics of flunoxaprofen and benoxaprofen in healthy volunteers in Int J Clin Pharmacol Res, vol. 5, nº 3, 1985, pp. 165–70, PMID 4018949.
  5. ^ Forgione A, Zanoboni A, Zanoboni-Muciaccia W, Sacchi C, Pupita F, Multicentre clinical study with flunoxaprofen in osteoarthritis: preliminary data on 154 patients in Int J Clin Pharmacol Res, vol. 5, nº 1, 1985, pp. 51–8, PMID 3888865.
  6. ^ Capone M, Martinelli F, [Medium- and long-term clinical study on the use of the new non-steroidal anti-inflammatory drug flunoxaprofen in osteoarthrosis] in Minerva Med., vol. 78, nº 16, agosto 1987, pp. 1219–25, PMID 3627532.
  7. ^ Fioravanti A, Giordano N, Megale F, Jovane D, Franci A, Marcolongo R, [Efficacy and tolerability of flunoxaprofen in the treatment of rheumatoid arthritis. A cross-over clinical study using naproxen] in Clin Ter, vol. 131, nº 2, ottobre 1989, pp. 83–91, PMID 2533024.
  8. ^ Bareggi SR, Pedrazzini S, De Angelis M, Pharmacokinetic study in man with the non-steroidal antiinflammatory drug flunoxaprofen. Serum concentration-time profile after oral or topical preparations in Arzneimittelforschung, vol. 38, nº 4, aprile 1988, pp. 574–7, PMID 3401272.
  9. ^ Rossi F, Filippelli A, Stella L, Vacca C, Lampa E, Effects of flunoxaprofen, a non-steroidal anti-inflammatory agent, on the cardiovascular system in J Med, vol. 23, nº 5, 1992, pp. 315–26, PMID 1469334.
  10. ^ Lisa M, Losasso C, Conte GF, Loffreda A, de Novellis V, Carapella N, Interference of flunoxaprofen, a non-steroidal anti-inflammatory agent, on the antihypertensive activity of etozoline in Pharmacol Res Commun, vol. 20, nº 12, dicembre 1988, pp. 1125–6, PMID 3212004.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina