Flexy-disc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il flexy-disc, conosciuto anche come phonosheet o sonosheet, è un supporto in vinile, diffusosi a partire dalla metà degli anni cinquanta.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

A differenza del disco in vinile tradizionale, il flexy-disc è molto più sottile, con caratteristiche di notevole fragilità, ma di estrema flessibilità. Per questa proprietà, il supporto, pieghevole ed arrotolabile, veniva allegato come omaggio a riviste.

In Italia sono celebri i flexy disc allegati alle riviste Il Musichiere e la Nuova Enigmistica Tascabile, quelli distribuiti da catene commerciali come UPIM, quelli promozionali dati in omaggio in abbinamento a prodotti di consumo, come ad esempio il dentifricio Chlorodont, la cera Grey, il formaggio Invernizzi, o i flexy della Michelin contenenti i jingle dei caroselli coevi.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica