Flavio Luigi Bertone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Flavio Luigi Bertone
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Falvio Bertone.jpg
Luogo nascita Sarzana
Data nascita 1º gennaio 1922
Luogo morte La Spezia
Data morte 2 ottobre 1999
Partito Partito Comunista Italiano
Legislatura V, VI, VII, VIII
Gruppo Comunista

Flavio Luigi Bertone (Sarzana, 1º gennaio 1922La Spezia, 2 ottobre 1999) è stato un politico italiano. Ricoprì la carica di consigliere comunale di Sarzana, di senatore della Repubblica Italiana e di sindaco della Spezia.

A 19 anni si iscrisse al Partito Comunista Italiano e l'anno successivo fu arruolato per il servizio militare nella Marina. L'8 settembre 1943, sfuggito ai tedeschi a Venezia, giunse a Sarzana ed il 19 settembre aderì alla Resistenza contro il nazifascismo.

Fu nominato comandante della Brigata Muccini e successivamente comandante di distaccamento con il nome di battaglia di "Walter".

A tutti era noto come lo "zio" senatore.

Fu coinvolto nella vicenda del processo per l'omicidio del Commissario Calabresi, poiché ufficialmente il pentito Leonardo Marino, nel maggio del 1988, consegnò la sua verità prima al parroco di Bocca di Magra, poi, durante un colloquio, all'ex senatore.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 27 dicembre 1992. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri.[1]
Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 2 giugno 1994. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sen. Flavio Bertone.
  2. ^ Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sen. Flavio Bertone.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Predecessore Sindaco della Spezia Successore La Spezia-Stemma.png
Gianluigi Burrafato 1992 - 1993 Lucio Roberto Rosaia